Guida per sopravvivere ai film del 2017

:
1 gennaio 2017

Un paio di giorni fa dei miei amici hanno postato su Facebook un articolo di un noto magazine online, intitolato “I film imperdibili del 2017”. “Manu, facci sapere cosa ne pensi”, hanno detto. Ora, anche se è chiaro che il suddetto articolo sia stato scritto con un’imparzialità degna di Byron Moreno e quindi potremmo anche fermarci qua, evidentemente questi amici vivono in una particolare congiuntura spazio-temporale dove non esiste né YouTubeRottentomatoes. Per cui tocca a me fare il lavoro sporco, considerando che come si dice nei film “ogni cosa che dirai potrà essere usata contro di te”. Mi piace pensare però che questa richiesta sia motivata da almeno uno zinzinello di stima nei miei confronti ed inoltre credo di essere abbastanza lucido oggi, considerando che ieri sera non ho fatto bagordi e che l’ highlight della mia serata è stato il discorso di Mattarella.
Quindi eccoci qua a fare questa recensione “possibilmente chiara non come l’oracolo di Delfi per cui risulta che in qualche modo avevi sempre ragione a dire tutto e l’opposto di tutto!”
Ecco quindi la Guida per sopravvivere ai film del 2017 ed evitare di buttare 10 euro:

 

Assassin’s Creed

 

Come sopra, con l’eccezione di Silent Hill, forse. L’ottimo Michael Fassbender si trova in un film tratto dal famoso videogioco che, al momento, raggiunge il 17% su RT e a cui gli youtubers hanno dato il colpo di grazia lamentando una trama super complicata infarcita di effetti speciali. Con queste premesse, se voltete andarlo a vedere comunque (come farò io), non aspettatevi molto o al limite fatevi un paio di birre con gli amici prima di entrare al cinema.

 

The Great Wall

Kolossal con Matt Damon, prodotto da Wanda Group (proprietario di Legendary Pictures) che è in ottimi rapporti col governo cinese e il Partito Comunista Cinese. The Great Wall è la storia di un gruppo scelto, alle prese con la valorosa difesa dell’umanità su uno dei più iconici monumenti del mondo. Di fatto la vera storia è dietro le quinte: Douban e Maoyan, due grandi siti cinesi sui film, criticano pesantemente la pellicola dandogli un punteggio di 5/10. Un paio di giorni fa il Partito Comunista Cinese attacca i due siti accusandoli di fare un danno all’industria cinematografica cinese. Lo stesso giorno dal sito di Maoyan sparisce la recensione. Per dire, quanto mi viene voglia di vedere sto film.

 

Silence

Silence, di Martin Scorsese, racconta la persecuzione subita da due preti cattolici portoghesi nel Giappone del 17esimo secolo. Ora, la prima cosa che mi verrebbe in mente pensando all’argomento del film sarebbe l’evocazione del Grande Capo Estiqaatsi. Ma si tratta comunque di Scorsese e tra l’altro la pellicola ha ottime recensioni sia su RT che fra gli youtubers che consigliano di andarla a vedere anche se non si è religiosi, perché la storia di questi due uomini è veramente coinvolgente. Proviamo quindi a fare un rebranding e vediamo se ci convince:


 

Spider-Man: Homecoming

Allora, io a vedere questo Spider-Man vado. Fondamentalmente perché finalmente Sony e Marvel si sono messi d’accordo ed il film sarà realizzato dai Marvel Studios e farà parte del Marvel Cinematic Universe. Se vi è piaciuto Civil War gli darei uno shot, altrimenti andate a vedervi La La Land.

 

La La Land

Los Angeles, ragazza che vuole fare l’attrice bla bla bla pianista Jazz bla bla bla, cinismo e buoni sentimenti bla bla bla musical bla bla RYAN GOSLIN per cui:

A parte gli scherzi, ha anche delle ottime recensioni quindi non avete scuse.

 

T2: Trainspotting

Vado a vederlo a priori per l’effetto nostalgia. Se siete fan del primo non potete non andare, se poi fa schifo però non venite a lamentarvi da me.

 

La Bella e la Bestia

Emma Watson sinceramente non ce la vedo in questo film, anche se tutti ce la ricordiamo come l’Hermione di Harry Potter e leghiamo la sua immagine al mondo fantasy. Poi questa cosa del remake con una ragazza nata lo stesso anno in cui ho visto il cartone da piccolo mi fa sentire vecchio e l’originale non era nemmeno fra i miei preferiti quindi no. Se avessero rifatto Aladdin magari…

 

Pirati dei Caraibi – La vendetta di Salazar

Onestamente non se ne sentiva il bisogno, ma magari devono fare cassa perché a Beverly Hills hanno poche piscine.

 

Lego Batman – Il Film

Prenoto il biglietto già da ora.

 

Ne mancherebbero un paio tipo Wonder Woman (io andrò, voi non lo fate), La Mummia (vedi Pirati dei Caraibi), Alien: Covenant (si, anche se Prometeus non se poteva vedè), Blade Runner (si), L’uomo di Neve (Fassbender + paesaggi scandinavi + pupazzo di neve horror = si), e Star Wars Episodio VIII che si deve vedere per forza perché ci siamo visti tutti gli altri. Su questi non ci sono ancora recensioni quindi sto tirando a indovinare, inoltre s’è fatta una certa quindi tante cose belle a tutti e andatevi a vedere il discorso di Buon Anno di Natalino Balasso.

Enjoy.

TAG: cinema, Emma Watson, lego batman, liam neeson, martin scorsese, marvel, Michal Fassbender, ryan goslin, spider-man
CAT: Cinema

Nessun commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

CARICAMENTO...