Top City: la risposta della Torino che non si arrende

:
21 novembre 2017

C’è una Torino che risponde, che non si arrende, che non ci sta a farsi rappresentare come realtà ferma, bloccata nelle paludi di una lenta ed inesorabile decadenza.

E’ una Torino viva, giovane, pronta ad affrontare le sfide che questo periodo così difficile propone; sfide, appunto, che in molti hanno deciso di affrontare con entusiasmo e una visione più strategica, poco polemica e fattiva.

E’ soprattutto una Torino preparata e finalmente pronta a prendere in mano le redini del proprio destino, che non ha paura di nascondersi e che vuole poter dire e soprattutto fare la sua parte.

La città è al centro di un dibattito che da una parte vede chi pensa a Torino come alla ‘pretty town near Milan’ e dall’altra chi invece crede alle potenzialità di un territorio dai valori eccezionali.

Top City è una risposta chiara e netta.

 

[Di seguito, il comunicato Ansa che annuncia l’evento]

Torino attiva giovani imprenditori per il rilancio ‘Yes4To’ chiama le forze del territorio.Torino ha bisogno di visione e azioni concrete: e’ quanto sostengono i promotori di Yes4To, il tavolo interassociativo a cui aderiscono i Gruppi giovani di 22 associazioni del territorio torinese, in rappresentanza di oltre 20.000 persone, che vogliono creare condizioni di attrattivita’ per Torino. Con questo spirito Yes4To ha deciso di organizzare ‘Top City’, una iniziativa che il 24 novembre riunira’ al Palazzo Reale Mutua di Torino alcune tra le personalita’ che in questi anni hanno saputo maggiormente innovare e fornire risposte alle sfide sociali ed economiche contemporanee. Tra questi Mateu Hernandez, direttore di Barcelona Global, la piattaforma che ha realizzato il piano strategico di Barcellona; Ronit Yitshaki esperta di ecosistema dell’innovazione; Paolo Antonioli, numero uno di General Motors a Torino; Pietro Manenti, di Monster Europe, leader mondiale nel favorire l’incontro tra persone e opportunita’ di lavoro; Antonino Famulari, fondatore di GEOUNIQ, la prima startup italiana a entrare a Station F, il nuovo acceleratore per startup di Parigi, Mauro Iacobuzio di ELITE, la piattaforma di Borsa Italiana che aiuta le imprese ad accedere ai fondi; Marco Lavazza, vice presidente Lavazza, che ha fatto un investimento per la creazione del nuovo centro corporate a Torino; Andrea Zanini, amministratore delegato di TCN Group, che ha realizzato importanti acquisizioni di aziende in difficolta’. “La nostra citta’ – sottolinea la coordinatrice di Yes4To Barbara Graffino – e’ in pieno dibattito sul suo futuro: noi siamo dalla parte di chi propone soluzioni e le mette in campo per il bene comune. Con Top City chiamiamo a raccolta tutte le forze imprenditoriali per attivare il circolo virtuoso tra ‘attrattivita”, ‘insediamenti’ di imprese e investimenti, creazione di ‘posti di lavoro’. Le opportunita’ occupazionali e lo sviluppo economico sono la chiave per recuperare quel gap creatosi nel post olimpico. Barcellona o Amsterdam non sono diverse da noi, anche Torino puo’ diventare la Citta’ delle opportunita’”. I temi su cui si concentreranno le riflessioni e le proposte di Yes4To riguardano il lavoro, l’industria, la finanza e la tecnologia. In occasione di Top City sara’ inoltre presentato il catalogo delle 300 aree industriali dismesse in Piemonte, mappate da Confindustria, per le quali Yes4To chiedera’ alla Regione Piemonte di attuare piani di finanziamento e agevolazioni fiscali per chi vuole ridare vita a queste aree portandovi nuove attivita’ e progetti innovativi. La partecipazione all’incontro e’ gratuita.

TAG: industria, Torino
CAT: Eventi, Torino

Nessun commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

CARICAMENTO...