“Esiste una via italiana per umanizzare le tecnologie e creare opportunità”

:
1 dicembre 2017

«Una via italiana per umanizzare le tecnologie e creare nuove opportunità c’è e bisogna lavorare per perseguirla, creare lavoro e nuove imprese» afferma Venanzio Arquilla, professore associato della Scuola di Design del Politecnico di Milano, che ha partecipato al tavolo “Mentes et manus: un dialogo umanista tra design, tecnologie, artigianato e manifattura” coordinato da Gabriele Catania.

Di cosa avete parlato durante il tavolo a chi ha partecipato?

Abbiamo parlato di come il made in Italy si relaziona all’Industria 4.0 e anche moltissimo di robot, che è il tema del momento. Ci siamo confrontati su come avvengono le contaminazioni tra discipline e settori diversi, su come favorire il confronto tra il mondo del (tecno)design, il nuovo artigianato e la manifattura, nei contesti ad alta intensità di innovazione.

Quali sono state le parole chiave emerse dalla discussione? 

Robot, industria 4.0, design, manifattura, innovazione. Tecnologie e umanizzazione.

Rispetto al futuro del tema discusso, quali paure e quali speranze sono emerse tra i partecipanti?

Esiste una grandissima voglia di contaminazione. Non bisogna infatti avere paura della tecnologia ma quest’ultima va orientata, esiste un modello di produzione innovativo che riesce a integrare la tradizione e il saper fare italiano. Il lavoro deve essere culturale, i territori e le università devono essere valorizzate, perché capaci di spingere e lavorare sulle contaminazioni.

 

 

TAG: artigiani digitali, Brainsday, design, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Industria 4.0, innovazione
CAT: manifattura, Moda & Design

Nessun commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

CARICAMENTO...