La principessa che scriveva e i libri da parati

:
18 dicembre 2016

Un libro che dispieghi a mano a mano, parola dopo parola, leggendo. Un libro che profuma di carta stampata ma che è anche un quadretto, un poster. Un libro che dopo la lettura appendi alla parete. Un libro breve, oggetto di arredo, feticcio per appassionatissimi. È un’idea della casa editrice siciliana Verbavolant, che da qualche anno propone i libri da parati. Tra i titoli proposti in questo formato c’è La principessa che scriveva, illustrazioni di Angelo Ruta e parole di Nerina Fiumanò. È una fiaba per adulti, breve ma sognante, che descrive la determinazione e la solitudine di una principessa con la passione per la scrittura. Una passione che la salverà anche dalla prigionia e dalle brutture della vita, aprendole strade per viaggi immaginari. Per seguire le avventure della principessa, il lettore deve necessariamente “aprire”il libro, che in tre, quattro mosse, è pronto per essere attaccato alla parete o per essere incorniciato.

la-principessa-che-scriveva-racconti

Fausta Di Falco, l’editrice, spiega così la trovata dei libri da parati: “Il mio rapporto con la carta è antico. Da bambina mi divertivo a realizzare libri e quaderni in miniatura, preferivo le cartolerie ai negozi di giocattoli e collezionavo carta di tutti i tipi per ricoprire oggetti disparati, oltre a quaderni di varia foggia. Per questo motivo ci tenevo particolarmente a creare dei libri che andassero oltre il contenuto e fossero belli da sfogliare, ma non era abbastanza: volevo che il libro stesso divenisse a sua volta un oggetti di arredo, un oggetto di design, che non smettesse di vivere una volta letto”. Un concetto in linea con il naming della casa editrice che evoca un’immagine precisa: le parole che escono dai libri per accompagnare il lettore nella sua vita quotidiana.

I tipi di Verbavolant sono di casa a Siracusa, alla Borgata, un quartiere costruito nella seconda metà dell’800, fuori dall’isola di Ortigia, chiamata “u Scogghiu”. Per approfondire sui libri da parati: qui sul sito della casa editrice.

la-principessa-che-scriveva

TAG: la principessa che scriveva, libri da parati
CAT: Letteratura

Un commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

  1. aldo-ferrara 7 mesi fa
    Iniziativa analoga viene perfezionata alla Villa " La Casa del Poeta", recensita in data 22 settembre dal locale Giornale di Sicilia con un'intervista dal titolo immaginifico "Letti da sfogliare, muri su cui scrivere". La Dr.ssa M. Antonietta Bruno Grimaldi, Presidentessa della Delegazione FAI di Enna, è l'ispiratrice dell'iniziativa descritta nell'intervista. Non riesco ad inserire il pdf dell'intervista, se mi dà una mail la invio., grazie a.f.m.
    Rispondi 0 0
CARICAMENTO...