Federico
Gnech

bio

Sono nato nel 1978 ad Agordo (BL), a poche centinaia di metri dalla sede di Luxottica. Vivo da molti anni a Venezia, attratto dai corsi di lingue orientali o forse soltanto dalla città. Ho fatto parte del no profit culturale e lavorato all’organizzazione di eventi grandi e piccoli, uscendone malconcio, ma imparando qualcosa su «come [...] funzionano le cose in Italia». Malato di politica, a sinistra senza dogmi, osservo, partecipo e, quando non posso farne a meno, scrivo.

Altro Chiudi
BIO

Ultimi commenti

Pubblicato il 10/02/2017

in: A ciascuno il suo ricordo

Sì, il silenzio dei comunisti fu inaccettabile, concordo. Oggi, chi abbia un minimo di ragionevolezza tratta questi temi con la cautela del giocatore di shangai - ben sapendo che in qualsiasi momento qualcuno può tirare un calcio alle gambe del tavolo...

Pubblicato il 07/12/2016

in: La zampata di Mattarella riporta Renzi sulla terra

«Se accetta Renzi sa che il martellamento sulle sue fulminee dimissioni e sulla nuova giravolta sarà forte, ma almeno avrà davanti un anno per governare i processi e provare a riallacciare i fili con un pezzo di paese» Jacopo...sei serio? Ormai il danno è fatto. Dare dell'irresponsabile a Renzi e chiedergli di fare il brasato in [...] pentola è...si commenta da sé, diciamo. Ciao

Altro Chiudi
Pubblicato il 07/12/2016

in: Il disordine nuovo

Grazie Alfio..non è una consolazione da poco avere dei simili e dei fratelli in momenti come questo.

CARICAMENTO...