Michele
Fusco

bio

Dieci anni da cronista sportivo per “Il Giorno” e altrettanti da inviato politico. Già direttore nel 2001 del quotidiano gratuito Metro, da qualche anno si dedica al giornalismo web: sin dal primo giorno a Linkiesta.it, lasciata dopo due anni, oggi scrive per «Glistatigenerali.com.». Unico cedimento sentimentale: l’ufficio stampa dell’A.C. Milan, che ha diretto nel lontanissimo [...] 1986/87.

Altro Chiudi
BIO

Ultimi commenti

Pubblicato il 18/07/2017

in: Vi racconto il mio Pisapia (occhio perché è un osso)

Caro Baudino, le riconosco una tigna istituzionale davvero ragguardevole, per nello sconforto generale che abbiamo sotto gli occhi. Faccio dunque tesoro dei suoi consigli e le auguro un futuro politico almeno dignitoso. Un caro saluto, Michele Fusco

Pubblicato il 28/06/2017

in: Progetto Renzi: hai una classe dirigente imbelle? Dai la vecchia per rimbambita

Firmo interamente il suo intervento, con una modesta, ma fondamentale, sottolineatura. Prodi e Veltroni non sono "gli altri", alcuni dei quali da lei citati. Nella storia i due, con le diversità umane del caso, rappresentano una personalità complessiva (erano ticket ulivista) di grande importanza, al punto che Renzi richiama abitualmente il Lingotto come l'inizio di [...] tutto per la famosa vocazione. E per dire l'ultima: alla recente assemblea che ha preceduto le primarie, l'intervento peraltro non richiesto di Walter Veltroni è stato l'ombrello protettivo che ha permesso a Renzi di volare in assoluta tranquillità. Solo pochi giorni fa, Renzi è andato a Bologna a pranzo da Prodi. Per dire dell'interessi di Renzi per due personalità che ancora "spostano". Quando però i due mostrano qualche legittima preoccupazione per le sorti del Pd, ecco che scatta, diciamo così, la "rappresaglia". E siccome i due pesano, la rappresaglia è pesante, come farli passare per due vecchi barbagianni rincoglioniti. Non solo non elegante, ma totalmente intempestivo (visti i risultati elettorali).

Altro Chiudi
Pubblicato il 19/06/2017

in: Ma a sinistra come decidete chi è leader e chi no?

Professore, ho semplicemente tentato di usare l'arma dell'ironia anche se è vero che sulle prime, al nome Falcone ho avuto efffettivamente qualche dubbio. Non mi era così nota la figura di questo avvocato amministrativista, esperto di diritto costituzionale. Ma se lei non ha inteso l'ironia, la colpa è evidentemente mia. E dunque me ne scuso. [...] Un saluto, Michele Fusco

Altro Chiudi
Pubblicato il 23/03/2017

in: Le prossime elezioni sono una truffa: cittadini, non votate!

Ciò che lei prefigura, gentile Baudino, è naturalmente l'opzione più equilibrata e anche intelligente per depotenziare comunque le forze che andranno compatte al voto. Tenere alto il quorum, in modo che le percentuali previste non subiscano un'impennata. È un non-votare più politico, ma la sostanza nn cambia. Quanto alla inconstituzionalità di ciò che è scritto, [...] non se ne ravvedono neppure lontani accenni. Astenersi è un diritto sacro e inviolabile. Un saluto, mf

Altro Chiudi
CARICAMENTO...