A Rivignano arriva il Festival Mondiale della Canzone Funebre

IL 02 Novembre 2016
Rivignano

Nessuna tristezza, nessuna processione con bare e gente in lutto che piange, nessuna paura della morte, anzi, a Rivignano, piccolo comune della bassa friulana, si festeggia con l’ormai famosissimo Festival Mondiale della Canzone Funebre, unico festival a cantare la morte, ne ha parlato anche il New York Times qualche anno fa.

Vengono da molto lontano per assistere a questa gustosa kermesse dove seriamente, con ironia e senza mai cadere nel grottesco si possono ascoltare cover e canzoni scritte per l’occasione, cantate da gruppi di qualità.

Il Comune di Rivignano Teor infatti, in collaborazione con Musicisti Tre Venezie, organizza anche quest’anno il Festival Mondiale della Canzone Funebre, festival serissimo che commemora la morte attraverso canzoni.

L’edizione 2016 sarà presentata da Tiziana Cosmi e Daniel Samba mentre la regia e la direzione artistica saranno come sempre affidati a Enrico Tonazzi e Rocco Burtone.

Partito in sordina alcuni anni fa, il festival funebre ne ha fatta di strada, e da manifestazione quasi goliardica e festaiola, è oggi diventato un festival che cura la qualità degli ospiti e della musica, tanto che quest’anno, smesso l’abito alla marinara, come avesse raggiunto la maggiore età, presenterà musicisti di caratura nazionale.

Il festival è uno degli eventi più importanti dell’antica Fiera dei Santi che si svolge nel paese friulano e che ripropone l’antica usanza di esorcizzare la paura della morte e allontanare gli spiriti. Nel passato gli abitanti di Rivignate, dopo aver dedicato il giorno del 2 novembre al compianto dei defunti, si ritrovavano in piazza di sera per celebrare la morte (e la vita), scacciando così la paura e la tristezza con il “Bal sul Brear”, ovvero il ballo sul rumoroso pavimento in legno, per allontanare gli spiriti.

Ecco i protagonisti di quest’anno:

FRANZ MERKALLI & TELLURICA – oramai famoso il loro rock ironico che prende in giro tutto e tutti, e infatti se la prenderanno con i Centri Benessere cantando la canzone “Centro malessere”.

ESTACION SUR – suoneranno musica sudamericana in chiave cantautorale senza abbandonare i ritmi tipici di quelle lontane regioni.

ARNO BARZAN – DANIELA DEL MISTRO (soprano) e FRANCESCA SMIRAGLIA (canto) presenteranno “Verdi Rock”, uno spettacolo dedicato all’opera del grande maestro ma, oltre che lirica, anche in chiave jazz-rock. Sarà un esperimento decisamente stimolante.

MICHELE PUCCI – PAOLO FORTE – GIULIO VENIER – questi tre virtuosi dedicheranno agli ascoltatori un racconto musicale tra flamenco, musica popolare e improvvisazioni.

VIENTO FLAMENCO – allestiranno due coreografie del classico flamenco: una “SIGUIRIYA” e un “TIENTO” coreografie Lucia Tosto. Sarà la prima volta della danza al Festival.

NOSISA’ – Gruppo ormai storico che si dedicherà alla canzone d’autore in friulano, con molti occhieggiamenti alla musica tradizionale friulana.

FABIO ULLIANA & OFF LIMITS BAND – Ulliana è oramai considerato uno dei più importanti chitarristi blues italiani e lo rimarcherà durante la serata.

ALL’ULTIMO MOMENTO – Pier Luca Montessoro, professore universitario, ha iniziato quattro anni fa a raccontare una storia funebre, tra il serio e l’ironico, e questa storia si concluderà quest’anno.

Come ogni anno la serata sarà dedicata all’associazione Luca Onlus che non ha fini di lucro. Persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale e svolge la propria attività nel territorio della regione Friuli Venezia Giulia nel campo delle malattie maligne dei bambini, tumori e leucemie.

Come raggiungerci

TAG: Festival Mondiale della Canzone Funebre, Rivignano
CAT: Eventi

Nessun commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

CARICAMENTO...