Coincidenze fatali (piccola profezia elettorale senza pretese)

:
21 Gennaio 2018

Berlusconi, Grillo, Renzi: 81 anni, 69 anni, 43 anni.

L’ultimo ha la metà degli anni del primo e insieme coprono la filiera generazionale completa dell’italiano medio.

Ma coprono altresì anche tutta la superficie occupata dal suo sviluppo intellettuale.

Berlusconi rappresenta la riduzione della politica a fenomeno mediatico.

Beppe Grillo ne segna la derubricazione a chiacchiera da bar con sala televisiva annessa.

Matteo Renzi ne configura la liofilizzazione come prodotto dietetico ingurgitabile dal precario in pausa pranzo senza spegnere il computer (per non creare tempi morti).

Le differenze che passano tra Renzi e Grillo vengono molto sottolineate dall’uno e dall’altro ma sono in realtà irrilevanti e quasi tutte dovute al parrucchiere, mentre quelle tra loro e il predecessore vanno accreditate più che altro ai progressi delle tecniche di imbalsamazione.

Resuscitare il barzellettiere di Arcore sarebbe stata un’impresa proibitiva perfino per i rianimatori del PD, almeno quanto quella di riportare in vita la mummia di Amenofi, ma un’azione intelligente e coordinata tra gli altri due è riuscita ad operare il miracolo.

Tutti e tre coprono ormai per intero la domanda politica degli italiani offrendo il medesimo prodotto confezionato diversamente in modo da soddisfare le esigenze delle differenti fasce generazionali di teleutenza.

Dice: e Salvini?

Salvini non esiste.

E non esisterà neppur qualora, cosa non impossibile, diventasse presidente del consiglio. Possiede, è vero, consistenza corporea, ma è come se quella corporeità fosse priva della terza dimensione.

Che le minchiate che riesce a pronunciare possano essere state prodotte da un’entita tridimensionale come, fino a prova contraria, deve essere un cervello non è pensabile.

E se pure fosse pensabile non sarebbe comunque spiegabile.

Dobbiamo perciò relegarlo nell’ambito del soprannaturale rinunciando, per adesso, ad una verifica sperimentale per la quale ancora, alla scienza, mancano gli strumenti.

Con Di Maio penetriamo invece nella sfera dei prodotti di fantasia: Sarchiaponi, Pokemon, Peppa Pig e Yoda il grande Jedi.

Pur nella diversità, tuttavia, nessuna di queste cinque entità si differenzia dall’altra in una fondamentale caratteristica: una italianità a prova di bomba.

Questa colorata compagnia lascia dunque prevedere che, comunque vadano le cose, la traiettoria del futuro porterà l’Italia a coincidere come sempre con se stessa.

Vale infatti oggi per il nostro paese quello che i cari vecchi scrissero quasi due secoli fa per il loro:

“…quanto poi a questa nazione – dato che tale contraddizione si presenta in apparenza come una mera contraddizione interna alla coscienza nazionale – anche la lotta sembra limitarsi a questa merda nazionale, appunto perché questa nazione è la merda in sé e per sé”

Karl Marx, Friedrich Engels, L’ideologia tedesca (Fuerbach I,a)

TAG: politica
CAT: costumi sociali, Partiti e politici

2 Commenti

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

  1. paola-pitagora 3 anni fa

    Atrocemente acuto.

    Rispondi 0 0
  2. gianmario-nava 3 anni fa

    “questa nazione è la merda in sé e per sé”
    tua sorella

    Rispondi 0 0
CARICAMENTO...