Un video tristemente esilarante

:
19 maggio 2019

Tempo fa immaginai un nuovo movimento politico dall’acronimo vagamente tramviario: ITIM. Vorrebbe dire “Intellettuali Tristi per un’Italia Migliore”. Movimento pensoso e dolente, ma dal motto gagliardo, memore di nobilissima tradizione: Libertà e Mestizia.
Presidente onorario, naturalmente, Erri De Luca, che dei dolenti pensosi è il decano.
Ora però il povero Erri De Luca, a quanto pare, si avvia sul viale del tramonto.
L’umorismo, questo è vero, non è mai stato il suo forte. Ma da giovane lo capiva e non era necessario spiegarglielo. Perciò si limitava ad interpretare il ruolo di cavaliere dalla triste figura dell’intellighenzia progressista in processo di macerazione mistico-esistenziale.
I suoi sorrisi rivelavano un mal di testa latente che non gli dava mai tregua e, così, sollecitavano solidarietà umana e partecipazione intellettuale.
Invece, con l’età, sembra essersi convinto che far ridere sia alla sua portata.
S’è stancato, a quanto pare, di elaborare lutti. Vuole divertire e, purtroppo, ci riesce.
Una tragedia napoletana. Sembra di assistere a Filumena Marturano messa in scena da mr. Bean con la maschera di Eduardo e la congestione nasale.
È rincoglionito? Non lo so ma è sicuro che ci sta provando con tutto se stesso.
Oppure, forse, non è così. Mi sbaglio clamorosamente. Lui è ancora giovane e sveglio, per quanto si può esserlo quando non si hanno più vent’anni, ma è il narcisismo progressista che, incurante di vecchiaia e giovinezza, continua a far vittime.
L’intellettuale progressista, sempre pronto a rilevare l’altrui propensione alla demagogia, mostra infatti una tenerezza materna nei confronti della propria.
Volendosi molto bene, vuol bene anche ai suoi rampolli che, in fondo, lo perpetuano consentendogli di volersi ancora più bene.
Allora qualcuno, che gli vuol bene ancor più di quanto se ne voglia lui, spieghi a Erri De Luca che, invecchiando, è necessario pensare molto più di prima a quello che si sta dicendo anziché pensare a lisciare il pelo ai giovani per accattivarseli e far si che comprino i suoi libri.
E, giacché c’è, gli spieghi anche che quei giovani i quali, quando gli gira, se ne vanno dove gli pare e come gli pare sono, forse, i giovani che frequenta lui.
Quelli che frequento io, tanto per dire, rinunciano a studiare perché non hanno i quattrini per le tasse e vanno a fare i lavapiatti in pizzeria, i commessi in un supermercato, i rider o i telefonisti in un call center.
Ma forse sono i primi che gli interessano, perché solo quelli, in fondo, sono i suoi lettori potenziali. L’Europa sorride a loro come sorride a lui.
Però è un’Europa che tiene in cartellone Filumena Marturano interpretata da mr. Bean con la maschera di Eduardo e la congestione nasale.
Un’Europa che, se piace a lui, non piace a me. Anzi mi cresce il sospetto che a me non piaccia proprio perché piace a lui. M’immagino un viaggio da Palermo a Berlino con accanto uno che mi spiega così l’Unione Europea e divento sovranista.

TAG: Cultura, erri de luca, europa, giornalismo, politica, Unione europea
CAT: costumi sociali, Precari

8 Commenti

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

  1. ravera 4 settimane fa
    Da piangere. (ma penso sia un passo in avanti: prima mi faceva incazzare e basta).
    Rispondi 0 0
  2. arlecchino 4 settimane fa
    Ugo Rosa non conosco (e non voglio conoscere) le ragioni che hanno partorito il tuo astio verso Erri de Luca ma trovo incivile mostrarlo in pubblico. Poco mi lega a De Luca ma tutto mi fa sostenere che meriti il rispetto che è dovuto ad ogni persona onesta che si rivolge ai Cittadini per dire la sua. ciaooo
    Rispondi 2 1
  3. claudio-buizza 4 settimane fa
    Un commento che non fa onore a Stati Generali, che ha uno stile tuto diverso. Da non abbandonare. La ricerca di attimi di gloria è causa di figure vergognose
    Rispondi 0 0
  4. lina-arena 4 settimane fa
    questo signore non mi piace. Mi ha dato sempre fastidio. Lo leggo solo per poterlo poi criticare.
    Rispondi 0 0
  5. lucianotanto 4 settimane fa
    Così, lavare piatti in pizzeria è conseguenza dell'abbatimento delle frontiere, ecc. De Luca mi ha fatto piangere molte volte, ma quando finalmente dice qualcosa di ragionevole, in via di realizzazione in una Europa con 400 anni di guerre civili, un progetto políticamente enorme, liberatore... Lasciamo perdere, fate ridere voi.
    Rispondi 0 0
  6. paola-calabrini 4 settimane fa
    Ugo Rosa, non ti conosco ma devo dire che ci vuole molto coraggio a scrivere questo - come chiamarlo? pezzo articolo, libello, fai tu - perchè e veramente' difficile trovare un elenco così dettagliato di biliosi attacchi che non nascondono alcun concetto, anche cercandolo con il lanternino. Cos'è, lo sfogo invidioso di una volpicella che non arriva all'uva? l'uomo può essere simpatio o meno, ma non è certo con argomenti da salone da parrucchiere che lo distruggerai ;-)
    Rispondi 0 1
  7. beniamino-tiburzio 4 settimane fa
    Ugo Rosa, stavolta io non c'entro. Le cannonate al Guttalax te le sparano tanti altri. E' vero che su Erri De Luca ho le mie sommesse riserve......ma sunt certi denique finis quos ultra citraque nequit consistere rectum. E non pensare che io sia un narcisista che sfoggia uno sgangherato latinorum.......ti conosco.
    Rispondi 0 0
  8. gianmario-nava 3 settimane fa
    esercizio di stile, trito e ritrito, il merito è secondario e de luca mi è antipatico
    Rispondi 0 0
CARICAMENTO...