In arrivo la tredicesima edizione di Più libri più liberi

:
30 Novembre 2014

Più libri più liberi è la Fiera nazionale della piccola e media editoria, ideata nel lontano 2002 da un gruppo di piccoli editori di varia dell’AIE (Associazione Italiana Editori), che da Giovedì 4 a Lunedì 8 Dicembre sarà ospitata al Palazzo dei congressi di Roma. L’obiettivo proposto dall’evento è quello di “offrire al maggior numero possibile di piccole case editrici uno spazio per portare agli onori della ribalta la propria produzione, spesso ‘oscurata’ da quella delle case editrici più forti”. Difatti ogni anno nel nostro paese vengono pubblicate più di 50.000 novità, di cui il 25% da parte di piccoli/medio editori. Un evento che nelle dodici edizioni precedenti ha registrato dei numeri importanti: l’anno scorso, sono stati esposti 60 mila titoli, vendute 80 mila unità, accolti oltre 53 mila visitatori (di cui 8.000 under 18).

OSPITI. Uno dei punti di forza di quest’annata è sicuramente la partecipazione di grandi ospiti di caratura internazionale: scrittori provenienti sia da paesi già conosciuti per la loro produzione letteraria ( come USA, Spagna, Francia), che da territori ancora “letteralmente inesplorati”, come la Croazia e l’Uruguay. Grandi narratori (come lo svedese Björn Larsson, Céline Minard – vincitrice del Prix du Livre Inter -, l’americano Percival Everett, oltre che personaggi noti della società civile (come Jean-Christophe Rufin, fondatore di Médecins sans frontières) e testimoni di un presente tormentato (l’ucraino Andrei Kurkov).

ATTUALITÀ. A supportare l’evento, le partnership tra le più importanti nelle realtà editoriali e culturali italiane: quella con il Gruppo Espresso prevede la partecipazione e il coinvolgimento diretto di giornalisti di Repubblica (incontri con Carlo Bonini, Lirio Abbate, Jaime D’Alessandro), Repubblica.it (con Angelo Melone che, ad esempio, incontrerà gli studenti per parlare del nuovo sito Repubblica@scuola) e l’Espresso (con un ciclo di incontri sull’attualità condotti da Luigi Vicinanza, Gigi Riva, Marco Damilano, Leopoldo Fabiani).
A partecipare attivamente, per la prima volta, come partner di contenuto ci sarà la Rai, presente fisicamente in Fiera con la postazione Teche teche te, dove sarà possibile vedere il filmato ‘Scrittori in Tv’, parte del prezioso patrimonio culturale contenuto nei suoi archivi.

GRAPHIC NOVEL. Il progetto Più libri più storie prevede una serie di incontri con i ragazzi intitolati “La Storia raccontata dai graphic novel”. Negli ultimi anni si è affermata una vera e propria “via italiana” al graphic novel e le case editrici made in Italy specializzate nel genere arrivano ormai a toccare vette d’eccellenza. Il nucleo di ogni proposta sarà essenzialmente l’incontro con personalità legate al mondo dell’illustrazione e dell’editoria: tra le “matite” tricolori più note ci saranno Zerocalcare, Gipi e Makkox.

PROFESSIONISTI. Più libri più liberi rivolge particolare attenzione anche al mondo professionale, confermando la sua natura di laboratorio per i piccoli e medi editori.  Ci saranno tavole rotonde riguardanti l’e-commerce, l’internazionalizzazione, la visibilità in rete, i settori emergenti, i nuovi mercati per i piccoli editori e approfondimenti sulla politica del libro. Tredici appuntamenti con esperti autorevoli rivolti al pubblico dei piccoli editori, ai professionisti del libro e agli operatori del settore. L’appuntamento di presentazione sarà delegato alla Fondazione LIA (Libri Italiani Accessibili) farà il punto della situazione sui diversi gradi di accessibilità dei libri e della cultura.

UNIVERSITÀ. Il progetto prevede anche il coinvolgimento delle università della Regione, per le quali l’AIE ha già messo a punto nei tre anni precedenti il format Più libri più idee, che col passare del tempo è arrivato a coinvolgere quattro atenei romani (Università degli Studi La Sapienza, Università degli Studi Tor Vergata, Università degli Studi Roma Tre, Istituto Europeo di Design) e che quest’anno si arricchisce delle Università di Viterbo e di Cassino. Gli appuntamenti universitari daranno maggior risalto all’aspetto tecnico dell’editoria e al profilo professionale di chi svolge questo lavoro.

Per seguire l’evento ed aumentare la praticità dell’informazione che ruoterà attorno a questi quattro giorni, sono state lanciate le nuove App di Più Libri Più Liberi 2014, per Android e Apple. C’è la possibilità, inoltre, di seguire le novità in tempo reale tramite i profili social di Facebook, Twitter, Flickr e Youtube dell’evento.
Tutte le informazioni necessarie, così come il programma completo, potrete trovarle nei link sottostanti.
Sito dell’evento
Programma dell’Evento
Programma Ragazzi

Programma Professionale

 

TAG: editoria, Fiera, libri, Roma
CAT: Editoria

Nessun commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

CARICAMENTO...