Nasce il premio “Paola Bora” per gli studi di genere

:
8 Ottobre 2020

Paola Bora, attivista e studiosa femminista appassionata, ha insegnato antropologia filosofica presso la Scuola Normale e antropologia di genere presso l’Università di Pisa. Ha ricoperto la carica di presidente della Casa della donna di Pisa, associazione a cui ha dedicato una parte importante della sua vita e che proprio quest’anno compie 30 anni di attività. La professoressa Bora è scomparsa a 61 anni nel 2015, stroncata da una grave malattia. E’ stata una docente molto amata e per molte, pisane e non, una cara amica ed un punto di riferimento. Il premio a lei intitolato è il primo in assoluto dedicato agli studi di genere promosso da tutti e tre gli atenei pisani. Alla nascita del premio hanno contribuito la Casa della donna e una rete di studiose e accademiche.

Il premio gode del sostegno dei Cug di Scuola Normale, Università di Pisa e Scuola Superiore Sant’Anna e del patrocinio della Società italiana delle Storiche che partecipa alla commissione selezionatrice con due rappresentanti, Laura Savelli e Adelisa Malena. Come è ben evidente, nel premio non sono coinvolti rappresentanti della politica locale o regionale. Esso, pertanto, è frutto dell’impegno di studiose ed accademiche.

Sono previsti due riconoscimenti: uno per tesi di dottorato (seimila euro) ed uno per tesi di laurea (tremila euro). La scadenza è prevista per il prossimo 31 dicembre 2020.

Il bando è visionabile al link: www.casadelladonnapisa.it/premio-paola-bora-per-tesi-di-laurea-e-dottorato/

TAG: Cultura
CAT: Editoria, Filosofia

Nessun commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

CARICAMENTO...