Mostri da quarantena. Vi ho già visti da qualche parte?

:
19 Giugno 2020

Le promesse del periodo di quarantena erano inizialmente ottime. Nella paura si nascondeva entusiasmo. Per quei fortunati non toccati personalmente da disagi e sofferenze, restare in casa era diventato quasi un auspicio di tempo per sé, focalizzazione, lettura e decluttering spirituale (ma anche materiale, perché no?, dai, che una sistematina in casa l’abbiamo data tutti e dopo qualche settimana eravamo tutti interior designer), spazio per la meditazione. Ingenui. La realtà, come sempre, è stata un disastro. Non per tutti, per carità. Ci sono anche quelli che ce l’hanno fatta, hanno meditato davvero, imparato una lingua, fatto tanti apericena virtuali che poi alla fine ci si sente più vicini quando si è distanti. Ma per qualcuno è andato tutto storto.

Ho avuto la sfortuna di conoscere quelli del Condominio 19, un’accozzaglia di esseri spregevoli. Non praticano lo yoga, non sanno nemmeno cosa sia. Non si scambiano la pasta madre. Non cercano di far germogliare sederi di carote infilzandoli negli stecchini. Non ascoltano audiolibri. Poca musica. Alcuni hanno la tv sempre accesa. Altri no. Alcuni gridano. Altri sono chiusi in un silenzio glaciale.

Non li ho invitati. Non li ho cercati. Figuriamoci, in giornate come queste solo i documentari sulle balene possono aiutarci. Ho cercato di respingerli. Distrarli. Distrarmi. Niente da fare. Sono la cosa peggiore che si potesse immaginare. Beh, magari non tutti. Qualcuno si salva. Qualcuno poi si salva sempre.

Vi invito a fare la loro co coscienza sono 11 omini piccoli piccoli eppure capaci di creare pasticci fuori dalla loro portata. Tutti ricordano qualcun altro. Li avete già conosciuti, con un altra faccia, in un’altra città, magari come vicini di casa vostra.
I personaggi del Condominio 19 sono immaginari, ma a volte ho paura che possano bussare davvero alla mia porta. Trasformando il mio appartamento in uno di quelli in cui hanno fatto le loro cattive azioni. La serie Condominio 19 è realizzata mescolando le mie parole con l’immaginario di 11 illustratori internazionali che ci hanno visto le sembianze e le fattezze di persone del loro paese. Perché il Condominio è internazionale, la cattiveria non risiede in una cultura sola, è globale, e di fronte alla paura siamo tragicamente tutti uguali.

 

Curioso? Le storie dei personaggi del Condominio sono pubblicate a puntate sul Magazine on line Frizzi Frizzi. Il progetto è curato dall’agenzia di comunicazione Bas Bleu. I personaggi sono meravigliosamente illustrati da illustratori internazionali.

Leggi le storie e scrivi nei commenti qual è il tuo personaggio preferito!

 

(illustrazione: Mariana Zanetti | courtesy: Bas Bleu Illustration)

TAG: #Coronavirus #Covid19, coronavirus, illustrazione, Storie brevi
CAT: Editoria, Letteratura

Un commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

  1. evoque 3 mesi fa

    Decluttering? Era proprio necessario? Dal Cambridge Dictionary: to remove things you do not need from a place, in order to make it more pleasant and more useful. Abbiamo l’equivalente italiano, mi pare.

    Rispondi 0 0
CARICAMENTO...