Remembering Sgalambro

:
6 Marzo 2015

Esattamente un anno fa se ne andava il mio conterraneo Sgalambro Manlio.

Può darsi che esistano i filosofi pensanti.

Non saprei (ne dubito) ma voglio evitare il ginepraio.

A me interessano comunque solo quelli scriventi.

Come Sgalambro, appunto. E come Joubert, pensatore gentile e diffusamente sottovalutato, che di Cartesio scriveva (Riflessioni, 13.03.1800): «Tutto è talmente pieno nel suo sistema che perfino il pensiero non può farsi luce e posto. Si è sempre tentati di gridare come in teatro: aria, aria! Spazio! Si soffoca, si è stritolati».

Nella scrittura di Sgalambro io invece ci respiro bene, nonostante il fatto che la sua casa se ne stia perennemente in penombra e non goda di tutte le certificazioni di abitabilità previste dalla normativa vigente.

Così frequentarlo mi riesce stranamente confortevole mentre lo stesso non mi succede, per esempio, con Emanuele Severino, considerato (magari anche a ragione) il più grande filosofo italiano vivente.

Ecco, Severino mi mette a disagio e mi fa lo stesso effetto che Cartesio faceva a Joubert.

Ho come l’impressione che se hai la debolezza di cedergli, anche solo per un attimo, da quel momento, è finita: l’Essere ti mangia vivo.

Proprio il contrario, immagino, di quello che ci si aspetterebbe, perché, in effetti, in Severino quadra tutto e in Sgalambro, invece, niente.

Ma è proprio quel non quadrare che trovo amabile e che, affettuosamente, ammiro.

Sarà perché neppure io, forse, faccio quadrato?

Il fatto è che attraverso ogni esattezza transitano, come piccoli brividi di freddo, mille imprecisioni.

E quell’esattezza, perciò, deve tremare sempre come se fosse preda della febbre.

Perché quando non ci sono più quei brividi non vuol dire che essa è guarita, vuol dire solo che è morta congelata.

Direi che in Sgalambro l’esattezza tremava di freddo. Ma in compenso restava viva.

Saravà, philosophaster noster

TAG: manlio sgalambro
CAT: Filosofia

Nessun commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

CARICAMENTO...