Svizzera, la Galleria del Ceneri è realtà

:
12 Settembre 2020

Quindici minuti da Lugano a Bellinzona. «Fare il pendolare in Ticino diventerà più semplice e comodo. La galleria collega aree e persone e avvicina gli Svizzeri», ha detto la Presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga durante la cerimonia di inaugurazione della Galleria del Ceneri che si è svolta a Berna lo scorso 4 settembre 2020. Mentre il Capo del dipartimento federale degli affari esteri, Ignazio Cassis, ha sottolineato: «Permettetemi di dire che sfioriamo quasi l’arroganza: questi svizzeri, questo mix di culture diverse radunate attorno alle Alpi, hanno persino l’ambizione di abbattere le montagne. Di realizzare una ferrovia di pianura attraverso il massiccio alpino!». Ed ha aggiunto: «Questa “svizzeritudine” viaggia sui binari della ferrovia. È stata la ferrovia a portare in Ticino l’industria, il turismo, e un po’ di ricchezza. È stata la ferrovia a renderci pienamente partecipi – nel 1882 – del giovane Stato federale, allora appena quarantenne». Discorso completo qui.

Questa grande opera dovrebbe essere il primo passo per spostare il trasporto di merci dai mezzi pesanti su strada alle rotaie e quindi per tutelare la sicurezza e l’ambiente. Un progetto faraonico che riempie di orgoglio la popolazione svizzera. Come ha detto Cassis: «Il mio auspicio è che questo ultimo tassello della linea veloce che attraversa le Alpi rafforzi questa consapevolezza, questo confronto con il continente che ci circonda, un confronto regolato oggi in modo stabile dagli accordi bilaterali con l’Unione europea».

A breve vi sarà un esercizio di prova della galleria: 4000-5000 treni viaggiatori e merci transiteranno nel tunnel. Nell’attesa del cambiamento d’orario le FFS testeranno esercizio, manutenzione e interventi a titolo di “prova generale”. Il prossimo 13 dicembre 2020 con il cambio ufficiale dell’orario la Galleria entrerà ufficialmente in servizio, anche se non potrà espletare da subito tutti i suoi effetti a causa di due cantieri collaterali che non potranno essere terminati in tempo a causa dell’epidemia in corso di Coronavirus.

Mentre la Svizzera ha inaugurato nei tempi previsti la Galleria del Ceneri, la vicina Germania lamenta due decenni di ritardo nei lavori di ampliamento delle tratte di accesso. Rivolgendosi ai vicini del nord la Presidente Sommaruga ha rimarcato, anche poco prima dell’apertura della galleria del Ceneri, che l’Italia è pronta per questo genere di trasporti, la Germania invece no.

 

TAG:
CAT: infrastrutture e grandi opere

Nessun commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

CARICAMENTO...