Con energia e e smart mobility quattro startup italiane volano a Dubai

:
8 novembre 2018

Può Dubai essere una rampa di lancio a portata di mano per le start up italiane? Per chi c’era a The Tech Mix la risposta non può che essere positiva. L’evento che si è tenuto oggi alla Dubai Chamber – la Camera di commercio della città degli Emirati – ha riunito 10 giovani imprese innovative con l’obiettivo di farle incontrare con i grandi attori dell’ecosistema dell’innovazione e delle nuove tecnologie, tra cui Google, assieme a potenziali investitori e possibili business partner. Tre i settori chiave in cui operano le dieci aziende protagoniste del forum: energia, sostenibilità ambientale e smart mobility, gli stessi che Expo Dubai affronterà nel 2020 declinando il tema Connecting Minds, Creating the Future.

Quattro di queste imprese sono italiane ed erano accompagnate Intesa Sanpaolo Innovation Center che le ha incluse nella Startup Initiative, il programma di accelerazione internazionale del gruppo Intesa Sanpaolo «che seleziona le migliori nuove realtà high-tech e le prepara al confronto con il mercato globale».

«Con lungimiranza, gli Emirati hanno fortemente diversificato la loro economia, puntando risorse rilevanti sull’innovazione, fattore determinante per competere in mercati sempre più complessi e globalizzati, e prestando crescente interesse alla circular economy, chiave per lo sviluppo sostenibile del pianeta. Abbiamo quindi scelto di presidiare con attenzione quest’area così dinamica su questi due fronti di nostra competenza e di accompagnarvi le migliori imprese italiane, comprese le startup più promettenti», ha detto Maurizio Montagnese, presidente di Intesa Sanpaolo Innovation Center (a destra nella foto, insieme con il direttore generale Mario Costantini).

Cosa fanno le start up di The Tech Mix

Le imprese che hanno partecipato all’evento sono 10. Le prime quattro sono state selezionate da Intesa Sanpaolo Innovation Center; le altre sei, tutte provenienti dal Medio Oriente, sono invece state individuate dalla Dubai Chamber e dalla società di consulenza strategica e aziendale Roland Berger. Di seguito una breve presentazione.

Enerbrain

Fondata nel 2015, si occupa di sviluppare soluzioni di riqualificazione energetica per edifici di grandi dimensioni che consentono drastici tagli dei consumi e un significativo miglioramento delle temperature di comfort interno. In pochi giorni e senza modificare i sistemi HV AC (Heating, V entilation and Air Conditioning), Enerbrain rileva e ottimizza in tempo reale parametri come umidità, temperatura e CO2.

Greenrail

Pmi fondata nel 2012 che ha progettato e brevettato in 50 Paesi una traversina ferroviaria innovativa e sostenibile in plastica riciclata e gomma, ottenuta dal recupero di ELT (End of Life Tires). Greenrail riduce le vibrazioni, i rumori e i costi di manutenzione di oltre il 30 per cento.

U-earth

La prima azienda biotech al mondo a occuparsi della purificazione dell’aria in ambienti lavorativi, leader di mercato nella depurazione biologica attraverso brevetti e tecnologie esclusive. 

Energica Motors

Primo produttore italiano di motociclette elettriche ad alte prestazioni, massima espressione delle eccellenze della “Motor Valley” di Modena. L’azienda è stata fondata nel 2014, ma il progetto delle moto elettriche è iniziato già nel 2010 con il prototipo derivante dall’eCRP 1.4, vice-campione del mondo e campione europeo di corse su moto elettriche.

Voltlines

È un servizio di trasporto condiviso fondato nel 2017 per i lavoratori pendolari di Istanbul che consente di velocizzare i tragitti, aumentare il confort e diminuire i costi.  

Wimo

Questa azienda ha creato un software di gestione last mile che aiuta le aziende a organizzare e sfruttare al meglio la loro flotta di auto, semplificando le operazioni e aumentando la redditività.

Junkbot

Kit robotico fai-da-te che consente di costruire dei working robot trasformando oggetti domestici come bottiglie di plastica e vecchi CD, cucchiai di legno o cartoni. I robot realizzati possono essere programmati per una varietà di funzioni e con diversi livelli di abilità.

Store2door Cargo

È la prima compagnia di spedizioni online negli Emirati Arabi Uniti che fornisce ai clienti le migliori tariffe per trasporti internazionali su più vettori. Il servizio è dedicato a turisti ed expats che hanno difficoltà a trasportare nei propri Paesi quanto acquistato negli Emirati.

FriendyCar

Primo operatore di noleggio auto e car sharing peer to peer nella regione del Medio Oriente e Nord Africa. FriendyCar aiuta le città a rimodellare e rivoluzionare la mobilità puntando su due fattori: la condivisione e la mobilità connessa.

Arcab

Servizio di mobilità che aiuta i pendolari a ridurre il divario tra il costoso trasporto privato e l’affollato trasporto pubblico attraverso rotte ottimizzate e viaggi confortevoli dal prezzo accessibile in premium van.  

TAG: Dubai Chamber, Expo Dubai, Intesa Sanpaolo Innovation Center, startup
CAT: Innovazione

Un commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

  1. lina-arena 1 settimana fa
    non riesco a capire come di fronte a tantosyccesso dei nostri abili startupisti le condizioni di vita di noi italiani non migliorano.Mi chiedo a Dubay cosa se ne fanno delle nostre intelligenze e come mai i nostri istituti bancari, non utilizzano questi prodotti per migliorare le nostre condizioni di vita.Del resto le Banche non dovrebbero godere di molta fiducia se non tra i briganti che favoriscono.
    Rispondi 0 0
CARICAMENTO...