IL FINALE REALE (dall’opera alla soap opera)

:
8 maggio 2019

Come non concordare col generale disappunto suscitato dalla visione delle ultimissime puntate del trono di spade?

La celebratissima serie HBO nasce e cresce dalla saga di George R.R. Martin, che però ha dato alle stampe materiale sufficiente fino alla quinta stagione. Il lavoro dello scrittore ci regala personaggi di una psicologia talmente vibrante da rendere insopportabili le scene in cui viene disperso questo patrimonio.

Il finale sarebbe dovuto scattare come un congegno a orologeria caricato per intere pagine e stagioni, ma la battaglia contro gli estranei non lascia sul campo nessuno dei nostri eroi.

La sensazione di un brodo che di una stagione deve farne due, si rafforza davanti a scene pietose di regine prima machiavelliche e ora cognate e rivali e beghine, cosa non dire poi delle romantiche cavalcate di draghi degne de La storia infinita ?

Resta però la grandezza dei personaggi a fare da bussola e siccome possiamo inventare tutto tranne la psicologia risulta già chiaro come il gioco dei troni sia diventato un gioco delle coppie.

Cersei e Jamie

Precipiteranno letteralmente i fratelli incestuosi, dandosi la morte, nell’abisso della colpa di aver gettato nel vuoto la vita del piccolo Bran.

Bran, reo di aver visto, ingiustamente punito, risorge platonicamente nella caverna (mito della conoscenza) ricevendo il dono della visione.

Incarnandosi nel Re della luce ha il compito di rifondare il male per dar luogo alla circolarità degli eventi,  al suo fianco resta Arya che diventando il più potente dei guerrieri ne diventa il braccio armato.

Khaleesi e Jon

Lei, senza più i suoi draghi e rea di aver bruciato il popolo, si troverà esiliata o soccombente mentre Jon su cui grava un’identità da sempre vacillante sarà chiamato questa volta alla scelta o al sacrificio.

Sansa e Tyrion

La parabola incrociata di questa coppia di sposi si interseca perfettamente, ornata da una bellezza stupidamente ingenua lei e marchiato da un diversità ingiustamente colpevole lui, sembrano doversi riscattare insieme in un percorso di scoperta di se e conoscenza del mondo che posizionerà i loro talenti sul gradino più alto: il trono.

TAG: game of thrones, il trono di spade
CAT: Letteratura, Media

Nessun commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

CARICAMENTO...