La cantante francese Izia riparte in tour col suo album “Citadelle”

:
29 Agosto 2020

Izia Higelin è una cantante, musicista ed attrice 29enne assai popolare in Francia, nota ad una parte del grande pubblico anche italiano per via della sua interpretazione del personaggio di Delphine, solare, sensuale e ruspante agricoltrice nel film “La belle saison”, dove si racconta della storia d’amore tra due ragazze, una di campagna, appunto, e l’altra di città (Parigi). È figlia del popolare cantante Jacques Higelin, scomparso nell’agosto del 2018, a 77 anni, e la sorte ha voluto che subito dopo la scomparsa del famoso papà Izia sia rimasta incinta del suo compagno, il musicista, compositore e fotografo Bastien Burger.

Izia fa parte di una famiglia di artisti. Oltre al padre Jacques, virtuoso polistrumentista, attore, cantante spesso boicottato dalle radio francesi per il contenuto politico delle sue canzoni, in famiglia la madre Aziza Zakine è una ballerina e corista di origini tunisine. Il fratello Ken fa l’attore e l’altro, Arthur H, è cantautore.

Izia è piuttosto popolare sui social, dal momento che ha oltre ottantamila follower su Instagram, oltre 135mila su facebook e 20.100 su Youtube. I commenti dei suoi fan sono entusiastici. Come quello di un fan che su Youtube dice: «E pensare che su quasi tutte le radio circolano Aya Nakamura, Angèle, Gims e così via… Detto questo, questa ragazza è un’artista, non un prodotto!» (tradotto dal francese).

Dopo vari mesi di blocco dovuti all’emergenza epidemiologica in corso, a partire da settembre a dicembre Izia porterà in giro per la Francia il suo ultimo album “Citadelle”, uscito lo scorso ottobre 2019. Lo scorso giovedì la cantante è salita sul palco davanti ad un pubblico di 1500 persone per il Festival dei festivals a Saint-Cloud,  in una edizione che si è fatta portavoce di una professione colpita dal disastro. Perfetto animale da palcoscenico, nel quale si sente a suo agio, Izia ha dichiarato alla stampa francese: «Stiamo uscendo da un periodo di violenza inaudita. Io sono soprattutto un artista di scena, è tutta la mia vita. Non esisto più, perché non sono più in tour e non mi divertirò a creare storie [post sui social media], clip e contenuti». La cantante si riferisce soprattutto al fatto che ha dovuto ridimensionare di molto la sua programmazione canora. Infatti, sui cento concerti che erano previsti per lei, tra le artiste più programmate per l’estate, ne ha potuti fare solo trenta. Per cui è scettica rispetto ai proclami del governo francese a favore delle arti e dello spettacolo.

Diciamo che per potente presenza scenica, per vocalità, per ritmo e contenuti delle sue canzoni, Izia è tra le personalità artistiche più complete e interessanti della nostra epoca. La sua stessa biografia parla di una passione per l’arte e per la musica che la accompagna da bambina. A soli sette anni si esibisce col padre in un duetto. A 13 sviluppa il suo interesse per la musica rock. A 14 tiene il suo primo spettacolo dal vivo. A 15 lascia la scuola per dedicarsi completamente alla sua carriera musicale. A 16 pubblica il suo primo EP (qualcosa a metà strada tra il singolo e l’album). A 19 pubblica il suo primo album, che rimane nella top 100 per diciassette settimane consecutive. L’ultimo album, “Citadelle”, è stato definito un gioiello. Credetemi: vale la pena di ascoltarlo.

TAG:
CAT: Musica

Nessun commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

CARICAMENTO...