Tra “viva la vulva”, paste fasciste e bavagli presidenziali

:
9 Gennaio 2021

Twitter chiude il social a Donald Trump. E lì si scatenano i commenti e le richieste di impeachment per il Presidente degli Usa ancora in carica, che non parteciperà alla cerimonia di insediamento di Biden, e che ha, come dicono, provocato i sanguinosi fatti di Washington.

La Pasta Molisana si scusa per la pubblicità sui nuovi formati di pasta dal “sapore littorio”, come qualcuno ha scritto. Viene aggredita da più parti ed esaltata da altrettanti in merito al nome fascista di un formato di pasta.

La pagina facebook della Nuvenia è sommersa di insulti per lo spot in cui la vagina è la protagonista incontrastata. La pagina si apre con questo messaggio: La tua vulva, come te, vive migliaia di esperienze diverse: lavaggi, epilazioni, mestruazioni, incontri ravvicinati, nascite. Assicurale la sicurezza che merita. #VivaLaVulva #Nuvenia #LiberaDiOsare

Di lì partono una serie di notazioni dell’utenza femminile circa lo “schifo”, la “vergogna”, il “vomito” contenuti e provocati da questo audace messaggio pubblicitario.

C’è però da dire che ci sono anche le estimatrici del messaggio trasmesso.

La cosa più notevole è la quantità industriale di gente che commenta perché indignata o d’accordo per i contenuti della comunicazione di volta in volta proposta. A riprova che in una società iperinformata come quella in cui viviamo, sottoposta ad un flusso continuo di informazioni, la parola è sostanza.

Che geni quelli che a suo tempo inventarono la facoltà di Scienze della Comunicazione. Capirono che giudicare è la più estesa tra le prerogative dell’uomo, e che si è giudicati su tutto: su come ci si veste, su quello che si fa, su quello che si dice, su come lo si dice. Capirono che la parola è in rapporto diretto con la democrazia, ed analizzare la comunicazione e i suoi meccanismi è analizzare la qualità della vita politica del proprio Paese.

Oggi diventa più che mai studiare e interrogarsi su questi fenomeni, garantire una comunicazione di qualità per una solida democrazia e sviluppare un robusto senso critico che ci ponga al riparo dalle mistificazioni che leaders politici, o esperti di marketing, o piattaforme varie ci propinano.

Per adesso, ci sono troppi avvenimenti storici che si susseguono alla velocità della luce. Non so se riuscirò a reggere a questa mole esponenziale di emozioni che ogni giorno proviene dalle cose del mondo.

Per adesso, buona comunicazione a tutti.

TAG:
CAT: Scienze sociali, società

Nessun commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

CARICAMENTO...