Il mistero del corpo di Ludovico Sforza, forse ritrovato in Francia

:
17 Dicembre 2020

Durante la primavera del 2019,  nel corso di una serie di lavori di restauro nella chiesa collegiata di Sant’Orso a Loches, nel dipartimento francese dell’Indre e Loira, sono stati ritrovati alcuni scheletri, uno dei quali potrebbe essere quello di Ludovico Sforza detto il Moro, che fu duca di Milano sino alla sua definitiva caduta nel 1500. Per una strana coincidenza, nello stesso periodo ricorrevano i cinquecento anni della morte di Leonardo da Vinci, di cui il Moro fu il mecenate. Catturato dai francesi nel Castello di Novara dopo essere stato tradito dai suoi mercenari svizzeri, venne condotto prigioniero Oltralpe dai soldati di Luigi XII di Valois, e le cronache a noi pervenute parlano di una sua sepoltura nella chiesa dei Domenicani di Tarascona, in Provenza. E’ più probabile, invece, che sia stato  inumato nella stessa Loches. Il 30 novembre di quest’anno la campagna di scavi è ripresa nella collegiata Saint-Ours di Loches. L’archeologo Pierre Papin ha detto: “Siamo stati in grado di identificare cinque corpi di monaci e nobili del castello di Loches risalenti al XIV al XVIII secolo. In compenso siamo riusciti a liberare solo la parte inferiore del sesto corpo che potrebbe essere quello di Ludovico Sforza”. Il cranio e i denti del sesto corpo devono essere attentamente analizzati per scoprire se si tratta proprio del corpo del duca di Milano. Patin dice ancora: “L’analisi dei campioni ossei in laboratorio richiede tempo e costa denaro, soprattutto nel bel mezzo di una pandemia globale“.

I lavori procedono a ritmo spedito e dureranno ancora due mesi. Il budget è di 27.000 euro. La campagna di scavo in corso era, in realtà, prevista per l’inizio dell’anno in corso, ma poi è stata rinviata a causa della crisi sanitaria e dei lavori di restauro in corso nella collegiata.
I risultati attesi saranno forse disponibili all’inizio del 2021. I curiosi devono dunque armarsi di ancora un po’ di pazienza, per scoprire cosa sia successo al famoso guerriero e mecenate italiano, che commissionò a Leonardo la sua opera d’arte forse più importante: “L’Ultima Cena”.

TAG:
CAT: Storia

Nessun commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

CARICAMENTO...