Alfonso
Mandia

bio

Attore, fotografo, scrittore, pony express, musicista, viaggiatore, cialtrone per passione, cane sciolto per dienneà, navigo a vista nella tempesta perfetta aspettando l'onda gigante per vedere l'effetto che fa.

BIO

Ultimi commenti

Pubblicato il 02/10/2016

in: God save the Major

In verità me ne faccio parecchie, di domande, riguardo il movimento, per questo nel pezzo ho ribadito il mio tifo personale per Virginia Raggi, perché faccio il tifo per lei, del movimento, inteso come classe dirigente o come preferisce chiamarla, mi fido poco e niente, più tendente al niente. Le sue osservazioni sono, ahimè, ineccepibili. All'atto [...] pratico neanche lei ha brillato per trasparenza, ha combinato una serie di pasticci ed ha un passato ed un praticantato professionale quanto meno contraddittori. Per quanto riguarda la questione della Muraro, la questione, per come la vedo, è un po' più complicata. Personalmente ho smesso di credere alla favoletta che le cose possano cambiare con personaggi che mantengano i propri abiti bianchi immacolati senza neanche uno schizzetto di fango. In secondo luogo penso che penetrare certi meccanismi e farli saltare presupponga una profonda conoscenza degli stessi, presupponga conoscere le persone, i loro punti deboli, i loro contorti meccanismi di ragionamento. Soltanto portando, e qui entra in ballo un personaggio come la Muraro, dalla nostra parte chi quei meccanismi di potere li conosce fin nei più remoti gangli, possiamo sperare di dare una raddrizzata a questo stato di cose. Sono "innamorato" della giovane Virginia forse perché ero talmente abituato a vedere politici di tutte le razze e le risme stendere tappeti rossi ai soliti quattro sciacalli che si stanno mangiando il Paese, che mi ha tirato su di morale vederla snobbare personaggi come Malagò e Cerroni. L'ho apprezzata quando ci ha messo la faccia e ha preteso che la Muraro non si toccasse, perché se riuscisse a portarsela dietro magari qualche danno ai potentati, per capirci, si potrebbe fare, con a ccanto una che di quei giochetti ci ha vissuto. Bah, chi lo sa, mi voglio augurare che ci siano ancora esseri umani che cambiano, magari in meglio, e decidono di mettere le proprie abilità e conoscenze al servizio di una causa diversa. Voglio provare ad augurarmi che proprio perché ha fatto pratica con i personaggi di cui lei parlava saprà come scardinarle, certe porte, per provare a dare una sistemata alla città. Certo non so se questo porterà soltanto ad un semplice cambio dei branchi di predatori che si spolpano la città ed il Paese. Ma nella vita, tra quel poco che ho imparato c'è che quando tutto pare senza via d'uscita, la soluzione spesso salta fuori da dove meno te l'aspetti. Certo dev'essere una scommessa che pare una follia. Ma tanto, perso per perso...

Altro Chiudi

Ultimi post

God save the Major

Alfonso Mandia Pubblicato - 01/Ott/2016

Finalmente! Con tutti i guasti, i casini, gli errori, l'inesperienza e le incognite del caso che volete, un sindaco, meglio ancora, una sindaca, giovane, decisa, coraggiosa, fino a prova contraria pulita moralmente e politicamente, fuori dai soliti giochetti schifosi ai quali ci hanno fatto assuefare i figuri che hanno governato e governano questo Paese, forte [...]

Tutti i post
CARICAMENTO...