Gianmario
Nava
BIO

Ultimi commenti

Pubblicato il 09/03/2022

in: Chi arma gli ucraini non li aiuta, li usa

"Usare la presunta solidarietà con la popolazione ucraina per usarla in un regolamento di conti tra élites nazionali", Se la premessa è sbagliata, ovviamente le conclusioni sono sbagliate. Io non sono elite, quindi il discorso potrebbe catturarmi: "non è colpa tua, non c'entri niente e non devi neanche prendere partito, colpa delle elite". Non sono [...] un bellicista ma la guerra è lì di fronte a tutti, fingere che sia una "operazione speciale" o un "regolamento di conti tra elite" mi sembra esttamente la stessa cosa, un inganno autoassolutorio. Se devo sentirmi responsabile del ruolo della Europa colonialista e dell'Occidente "imperialista", non vedo come non possa sentirmi responsabile della libertà degli ucraini: se chiedono armi per difendere la propria libertà, perchè negagliele?

Altro Chiudi
Pubblicato il 10/08/2020

in: La “banda dei 5” deputati incrementa (ma di poco) il sentimento anti-casta

I rappresentanti sindacali dell'ente pubblico presso il quale lavoro stanno battagliando perchè venga riconosciuto il rimborso pasto ai dipendenti che "lavorano" da casa. Ho detto loro che non era il caso: abbiamo avuto stipendio pieno e niente patemi per il nostro reddito, altri, che ci pagano gli stipendi, son messi peggio. Mi è stato risposto che [...] non importa, mica dobbiamo salvare il mondo e la legge è la legge. Spero in una sollevazione popolare di feroce indignazione anche contro noialtri dipendenti pubblici oggettivamente privilegiati. Temo, invece, che i nostri sindacalisti siano in prima fila contro la "casta"...

Altro Chiudi
Pubblicato il 15/07/2020

in: Velo e autodeterminazione femminile

quindi, per seguire il ragionamento di marcogiov, se silvia romano non vuole togliersi il velo gli imoniamo di toglierselo? non è una domanda polemica, voglio capire le implicazioni nel caso pratico di un ragionamento così posto

Pubblicato il 29/06/2020

in: Perché Sgarbi ha ragione

Se vogliamo che le cose restino come sono è sufficiente avere Sgarbi come alfiere. Se ci fosse la possibilità di ribaltare le cose (come vorrei anche io) sacrificando il suo orgoglio, Sgarbi sceglierebbe sè stesso e al diavolo il mondo. Sgarbi è coerente con l'opinione che ha di sè e la considerazione che ha delle [...] prorie idee, che il resto del mondo possa trovare giovamento dalla loro affermazione in pratica non cale minimamente. Sgarbi ha ragione certamente, ma che ce ne facciamo noi di Sgarbi? A cosa ci serve Sgarbi? In cosa ci aiuta Sgarbi? Dovremo tirarci fuori dalle peste senza di lui, dopo averlo neutralizzato perchè non mandi di nuovo tutto a scatafascio.

Altro Chiudi
Pubblicato il 29/06/2020

in: Lettera su chi t'insegna a vivere

"Si tratta di prodotti redatti ad uso di chi si arrabatta per “avere successo”. Preferisce trascurare che per averne, allo stato dell’arte, bisogna fottere il prossimo." La critica presuppone che il mondo funzioni con giochi a somma zero. Il mondo non è così, basta guardarsi intorno

CARICAMENTO...