paola
calabrini
BIO

Ultimi commenti

Pubblicato il 21/05/2019

in: Un video tristemente esilarante

Ugo Rosa, non ti conosco ma devo dire che ci vuole molto coraggio a scrivere questo - come chiamarlo? pezzo articolo, libello, fai tu - perchè e veramente' difficile trovare un elenco così dettagliato di biliosi attacchi che non nascondono alcun concetto, anche cercandolo con il lanternino. Cos'è, lo sfogo invidioso di una volpicella [...] che non arriva all'uva? l'uomo può essere simpatio o meno, ma non è certo con argomenti da salone da parrucchiere che lo distruggerai ;-)

Altro Chiudi
Pubblicato il 14/11/2018

in: Prima pagina

lascia allibita il qualunquismo fintamente moralizzatore di questo...articolo? Se gli editori sono tutti padroni, ancor più padrona è la classe politica dominante, che può minacciare - ma non solo - di togliere i residui aiuti all'editoria ma addirittura di fare leggi ad hoc contro chi la dileggia motivatamente o semplicemente espone i [...] fatti senza indorarli. C'è padrone e padrone, da quello "delle ferriere" a quello illuminato e democratico, come avviene in tutti i settori della società e dell'economia. Fare un calderone per zittire tutti è un brutto segnale

Altro Chiudi
Pubblicato il 25/05/2018

in: Più schiumate rabbia e rancore, più quel governo lì se la riderà di voi

a me quest'articolo sembra permeato proprio dai sentimenti che vorrebbe denunciare: "con una trentina d’anni di ritardo sulle mie personalissime aspettative, la repubblica della rabbia si è insediata con una certa nettezza....". Una rivincita cultural/ personale più che politica dell'autore sui "radical chic", sui "salotti" degna dei migliori seguaci di Casa Pound e affine [...] alla demagogia grillina del vaffa che ha portato alla vittoria della geeente. Sempre però ricordando che su 60 milioni di italiani sono circa 10 milioni ad aver votato per la nuovissima e non collaudata classe dirigente. E gli altri? tutti pieni di rabbia a covarsi i loro rancori? o semplicemente alla ricerca di nuovi strumenti, di nuove idee per far fronte ad un mondo radicalmente modificato culturalmente ed economicamente? magari prendendosi una pausa dall'attuale situazione politica che vede il Paese nelle mani di sprovveduti arroganti, senza un programma che non sia basato su promesse non realizzabili, sull'incitamento all'isolamento nazionale, sullo sprezzo della Costituzione che avevano finto di difendere dal referendum, sull'ignoranza pura semplice dei suoi leader. E sì, perchè la mancanza di cultura qui è vista anche dall'autore dell'articolo come un pregio, una vicinanza al popolo, un rifugio dalle pretese del radical chic di dover leggere almeno qualche decina di libri nella vita....Dimenticando che la Resistenza e la formazione della repubblica costituzionale italiana furono patrimonio di minoranze colte e motivate, intellettuali e operai che avevano Gramsci e Marx, ma anche Croce, in casa. Mentre la maggioranza della geeente affollava piazza Venezia dando approvazione entusiastica al duce e alle sue panzane. Pronto a saltare sul carro del vincitore, l'autore non si rende conto della squallida sensazione che può creare in chi, come me, non ha mai frequentato salotti radical chic, ma ha ritenuto suo dovere, pur provenendo da una famiglia più che semplice, accrescere costantemente conoscenza e cultura. Non limitandosi ad imprecare conto il "governo" ladro e tantomeno ad aspettare messia che risolvessero la situazione in cui siamo. Tenetevi i vostri salvatori, io continuo a sperare che la ragione prevalga.

Altro Chiudi
Pubblicato il 27/10/2017

in: La campagna elettorale è finita: volete voi votare Pd?

A me sembra che il "bagoncio" sia chi ha scritto l'articolo. La vera sinistra che non si smentisce mai, sempre conto e mai pro: mai un programma realizzabile, solo chiacchiere ideologiche su forme di comunismo/socialismo mai realizzate nella realtà di qualsiasi paese e soprattutto mai in Italia. L'odio personalizzato contro Renzi vi porta a [...] ignorare - o proprio per questo a negare - le novità portate nella palude politica del paese, palude che sta tornando alla grande con il vostro amato e ricercato (dalle destre) sostegno. Renzi esce dagli schemi ideologici nelle sue alleanze? voi invece ci state dentro in pieno, coscienti che il presunto purismo delle vostre scelte porterà ad una certa vittoria delle destre o - ancor peggio, per me - dei 5 stelle. Non offrite programmi, solo slogan accattivanti come quelle di Grillo sui temi del lavoro, della scuola, dei giovani, delle pensioni. Ma nessuno di voi è capace di dire con quali risorse attuare queste splendide riforme e come diminuire il debito pubblico. E per carità non tirate fuori per il quinto decennio consecutivo la lotta all’evasione che mai la sinistra è riuscita a fare seriamente quando era al governo. Alla fine dei giochi, credo che dietro tante parole si nasconda solo la voglia dell'ennesima poltrona per i soliti califfi e qualche giovane vecchio. Mi spiace per il paese

Altro Chiudi
Pubblicato il 05/04/2017

in: il congresso del pd è già finito

quando leggo commenti come i suoi i viene semplicemente da dire "anche le pulci hanno la tosse". Pazienza, crescerà ..e magari penserà al bene del Paese invece che solo alla sua carrieruccia :-)

CARICAMENTO...