Travis
Bickle
BIO

Ultimi commenti

Pubblicato il 06/05/2021

in: Tentativi contro il covid: poteva mancare l’omeopatia?

Mamma mia quante assurdità...Innanzitutto: "rimedio qui illustrato è esclusivamente preventivo, come molte delle cure omeopatiche." L'omeopatia non è nè rimedio nè cura; lo ammette lo stesso intervistato, dato che si precisa che serve solo se "unito all’uso della mascherina, all’igiene personale e ad un comportamento prudente". Quindi una corretta prevenzione si basa su mascherina, igiene [...] e prudenza. L'omeopatia è un accessorio inutile. Di più; si sfiora il ridicolo nella frase "“La cosa strabiliante è stata che Eupatorium perfoliatum si è dimostrato efficace nel contrastare e guarire sintomi neurologici quali perdita di gusto e olfatto, anche se, dalle sperimentazioni del rimedio in nostro possesso (effettuate negli anni: 1846, 1863, 1879, 1890, 1900), questo rimedio non parrebbe efficace nel curare questi sintomi.". Si è quindi dimostrato efficace dove? Se le sperimentazioni in suo possesso (che tra l'altro sono più vecchie di un secolo) non dimostrano nulla, da dove prende questa certezza? Proseguiamo. la frase "I lattoni sesquiterpenici sono noti per le attività antimicrobiche, antitumorali, immunostimolanti e citotossiche. L’eupatorina flavonoide può avere attività citotossica. Tutte molecole che hanno dimostrato di avere una efficacia proprio verso il Covid-19!" è un coacervo di paroloni che servono solo a far sembrare la cosa importante. I virus non sono nè microbi nè tumori, e "citotossico" significa tossico per il sangue. Cosa c'entra con il COVID-19? Per non parlare poi del fatto che che in una diluizione CH30, per la costante di Avogadro, di tutte queste molecole non può esservi traccia. Il finale poi, è un trionfo di sedicente scienza alternativa e paternalismo. Purtroppo finché ci sarà gente che cade nella truffa dell'omeopatia, e medici che la propagano, il rischio di non curarsi per preferire cosiddetti "rimedi alternativi" (che non rimediano nulla) sarà sempre alto, a detrimento della salute delle persone.

Altro Chiudi
Pubblicato il 23/02/2021

in: Gli insulti rivolti a Giorgia Meloni sono disgustosi, ma non fatene una martire

In genere si dice che in questi casi tutto ciò che si dice prima del "ma" non conta. Per cui chi dice, riassumendo "non bisogna insultare la Meloni MA lei diffonde odio" in pratica dice che degli insulti a lei non interessa, quasi se li meriti. Non è così. Come si dice nell'articolo, chiunque abbia un [...] minimo di educazione si sente a disagio quando sente dare a una donna della scrofa, della cagna, della put. eccetera. Ed è proprio quello che fanno quotidianamente o quasi i supporter di Meloni e Salvini. Quindi, chi lo fa si qualifica da solo. Chiunque insulti una donna in modo così ignorante e becero, si qualifica come un uomo di una pochezza lampante. E non mi stupisce che questi casi provengano 9 volte su 10 da elettori di destra. E' giusto sospendere il docente, non c'è dubbio. Ed è anche giusto prendere provvedimenti simili in ogni caso analogo.

Altro Chiudi
Pubblicato il 09/02/2021

in: L’innegabile degenerazione del “politicamente corretto”

Leggo solo ora ma l'articolo è in effetti poco chiaro. Primo, si mischiano due cose differenti, ovvero il politicamente corretto con ciò che politicamente corretto non è: “danni collaterali” per designare fattuali stragi di civili in contesti di guerra, o “ridimensionamento” per designare licenziamenti di massa NON sono esempi di politicamente corretto, sono aberrazioni della [...] propaganda di guerra o del capitale per sminuire ciò che altrimenti suonerebbe tremendo (perchè lo è...). La stessa cosa si potrebbe dire di quasi tutti gli esempi del suo articolo. Il Politically correct (da ora PC) mira a sanare le disuguaglianze, la propaganda mira a sminuire i problemi. Ed è un po' quello che fa il suo articolo, lo sminuire i problemi; siamo tutti d'accordo che il PC dà adito ad esagerazioni e casi limite, ma cosa si propone? Di abolirlo? Direi di no, vogliamo tornare agli anni in cui era normale sentire in TV e per strada "ricchione", "mongoloide", "negro", "terrone" o simili? Riguardo alla pasta, va bene, siamo negli anni trenta, Allora celebriamo anche noi la stagione del colonialismo? Non sente un vago "sapore littorio" nella difesa di questa scelta senza un minimo di contesto? Tanto più che noi con il ventennio non abbiamo mai fatto i conti; si immagina se in Germania uscisse una varietà, che so, di wurstel con i nomi dei campi di sterminio? Ecco.

Altro Chiudi
Pubblicato il 30/11/2020

in: Esodo istriano: perché una maestra in pensione non può diventare Senatrice?

A me pare semplicemente un contenuto sdraiato sulle ridicole richieste di "restituzione" dell'Istria all'Italia, basata sulle persecuzioni dei partigiani titini che sembrano, sempre dal suo contenuto, partorite dal nulla, solo perché i comunisti sono satanisti. La storia di come l'Istria sia stata annessa all'Italia e di quanto sia successo prima dell'8 settembre pare non interessarla. Poi [...] la signora ha tutta la mia solidarietà, ci mancherebbe, non ha certo lei colpa di quanto è successo.

Altro Chiudi
CARICAMENTO...