1000 soluzioni efficienti per un futuro sostenibile

:
7 dicembre 2017

di Lina Rodriguez

Mentre volavo attorno al mondo nel mio aereo a energia solare, ricordo di aver visto il sole mentre ricaricava di energia i quattro motori e le loro enormi eliche. Non c’era rumore, né inquinamento, nemmeno carburante… potevo volare per sempre. Ad un certo momento, ho pensato ‘questa è fantascienza, sono nel futuro’”. Con queste parole Bertrand Piccard, l’uomo che ha girato il mondo con un aereo solare, ha aperto l’evento di lancio della World Alliance for Efficient Solutions durante la COP23 di Bonn.

Davanti a centinaia di spettatori, Piccard e il team della Solar Impulse Foundation hanno presentato la seconda fase della sua missione: selezionare mille soluzioni e idee efficienti che proteggano l’ambiente generando profitto, con il fine di spronare politici e governi ad adottare ed implementare politiche ambientali sempre più ambiziose.

Secondo Piccard, la metà dell’energia prodotta a livello globale viene sprecata a causa di mezzi di trasferimento obsoleti e processi industriali inefficienti. Le soluzioni a questi problemi esistono già, ma non sono disponibili sul mercato: sono celate nelle start-up, nelle università, nei laboratori e nelle grandi aziende. Sono idee che non vengono divulgate né esposte ai decisori politici, perdendo la loro capacità di potenziare la crescita economica attraverso metodi più rispettosi dell’ambiente.

Per la prossima COP24 in Polonia, la Solar Impulse Foundation sceglierà soluzioni focalizzate su cinque dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile stabiliti dalle Nazioni Unite: energia pulita e accessibile; acqua pulita; industria, innovazione e infrastrutture; città e comunità sostenibili e consumo e produzione responsabili. L’insieme delle soluzioni scelte sarà presentato in forma di portfolio a governi, aziende e altre istituzioni, mostrando i loro effetti positivi sull’economia e il mercato del lavoro.

Durante l’evento, diverse personalità hanno preso parte al dibattito per rimarcare l’importanza dell’iniziativa della Solar Impulse. Patricia Espinosa, segretaria esecutiva dell’UNFCCC, ha dichiarato che lo sviluppo e l’implementazione di tecnologie pulite e responsabili sono essenziali per il raggiungimento degli obiettivi dell’Accordo di Parigi. Allo stesso modo, il vicepresidente della Commissione Europea, Maros Sefcovic, ha affermato che concentrarsi sul soluzioni tangibili e efficienti è necessario per assicurare un futuro sostenibile alle future generazioni, confermando così il supporto della Commissione. Di cosa hanno però bisogno i governi perché questa transizione sia più veloce? A questa domanda ha risposto Dominique Ristori, Direttore Generale dell’Energia della Commissione Europea, dichiarando che l’Accordo di Parigi ha coinvolto non solo i governi ma la società in generale, ed è per questo che non dovrebbe essere visto come un ostacolo ma come un’opportunità che combina la crescita economica e lo sviluppo sostenibile. Piccard ha concluso l’evento ricordando che “non abbiamo bisogno di essere ecologici ma logici”.

TAG: cambiamenti climatici, cambiamento climatico, clima, COP23, Efficienza energetica, Energia, Solar Impulse, tecnologia
CAT: clima

Nessun commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

CARICAMENTO...