Alessandro
Calvi

bio

Giornalista. Dopo molti anni in cronaca, dal 2007 inizia a scrivere anche di cose politiche. Si è occupato di giustizia, di diritti civili e dei grandi processi italiani, e ha seguito le inchieste sulla politica e su Cosa Nostra. Nel 2013 ha pubblicato «Hanno ammazzato Montesquieu!» con Castelvecchi; nel 2015 «Paracarri - Cronache da un'Italia [...] che nessuno racconta» con Rubbettino.

Altro Chiudi
BIO

Ultimi commenti

Pubblicato il 31/01/2017

in: La difesa della Raggi e i rischi di normalizzazione del M5S

Oggi sul Fatto è uscito un pezzo molto interessante e che in un certo senso riattualizza i dubbi sulle scelte di Grillo su Roma contenuti nell'articolo che avevo scritto qualche giorno fa. Il pezzo è qui http://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/cera-marra-dietro-laccusa-a-de-vito-che-favori-raggi

Pubblicato il 15/11/2016

in: Trump, i giornali e quella storia che non leggeremo mai

Grazie, però non generalizzerei alla intera categoria. Anzi, direi che alcuni atteggiamenti - forse perché riguardano certe firme che sono tra le più note - spesso oscurano il lavoro di molti altri colleghi dei quali i lettori non conoscono né volto né firma, e sono la gran parte. Ma, come detto sopra, eviterei di farne [...] una questione di giudizi: il problema è nel metodo di lavoro, ossia nel peso sempre minore che ha la cronaca rispetto alle opinioni, mentre la prima garanzia di una buona informazione sta proprio nella presenza prevalente della cronaca rispetto alle opinioni.

Altro Chiudi
Pubblicato il 15/11/2016

in: Trump, i giornali e quella storia che non leggeremo mai

I dati si riferiscono alla diffusione media Italia più estero. Quanto ai colleghi, si sbaglia. Non giudico nessuno, figuriamoci. Mi sono limitato ad analizzare il quadro e a rilevare il fatto che, nel racconto di queste elezioni, si sia fatto poco ricorso alla cronaca preferendo affidarsi alle opinioni, cosa che evidentemente non ha pagato, come [...] è evidente. La necessità della cronaca, peraltro, non è una mia idea ma è - o forse era - una delle basi del mestiere.

Altro Chiudi
Pubblicato il 14/11/2016

in: Trump, i giornali e quella storia che non leggeremo mai

La mia esperienza di giornalista mi suggerisce che l'unico modo per avere una informazione completa è invece leggere, insieme alle notizie online, quanti più giornali si riesca, magari anche soltanto sfogliandone le pagine al bar. La mia esperienza di lettore purtroppo tende invece a scoraggiarmi. Ma insisto: nonostante tutto, i giornali vanno comunque letti.

Pubblicato il 07/09/2015

in: Filo spinato in nome della croce: una bestemmia. La nostra radice è anche in Siria

E infatti: la scoperta di queste statue dimostra, insieme ad altri elementi, il rapporto molto più antico di quanto si credeva, tra le sponde del mediterraneo, e il cammino dall'area che oggi si identifica grosso modo con la Siria, sino al cuore delMediterraneo, ossia a casa nostra, di una cultura che si è fusa con [...] quella che lì stava. Quelle statue hanno appena cominciato a raccontare la loro storia. Non capisco cosa intenda sostenendo "più immaginate che dimostrabili". Magari potrebbe chiarire meglio ciò che intendeva dire. Grazie.

Altro Chiudi
CARICAMENTO...