Claudio
Claudio
BIO

Ultimi commenti

Pubblicato il 28/05/2020

in: Rapporto Mediobanca smentisce l'efficienza dei privati

i dati e le analisi conseguenti riportati in questo articolo sono importatissimi per sviscerare un certo aspetto economico e sociale quale quello dei trasporti pubblici (nel senso di trasporti per la collettività) di alcune città italiane e dovrebbe servire come più ampio contributo per capire, quantomeno, la complessità dell'approccio ai servizi di base ed ai [...] cosiddetti beni comuni. non è semplice e non è risolutivo dire o fare "togliamo ai Pubblici Poteri o agli Amministratori Locali" per dare ai "Privati" . La storia passata e anche presente delle Imprese italiane internazionali e multinazionali insegna (non so, vogliamo citare ad esempio Autostrade?) eppure tantissimi ancora proponendosi come risolutori faciloni "ci sono o ci fanno", cioè sono veri tonti disinformati oppure fingono di esserlo per tornaconto (di consenso e/o economico). Articoli come questo dovrebbero avere ben più alta diffusione e avviare commenti riflessioni (anche critiche, certo) e deduzioni assai più rilevanti di tre frasette come quelle qui presenti in commento, compresa la mia.

Altro Chiudi
Pubblicato il 10/05/2020

in: Quarantena medievale contro medicina moderna (cioè: trace test and treat)

Ottimo. Lungo articolo dettagliato e informato che con metodo affronta il gravoso tema delle reazioni, politiche ed organizzative, al Covid19, con il valore aggiunto di essere scritto da una persona, una donna, che vive a Milano. In sostanza argomenta, e ci fa capire, una cosa essenziale: non basta - anzi quasi peggiora la situazione - [...] l’isolamento se non è affiancato da strumenti specifici quali il tracciamento e la separazione adeguata dei contagiati. (Tutto il resto sono chiacchiere … potenzialmente virali, sia in senso biologico che mediatico.)

Altro Chiudi
Pubblicato il 10/05/2020

in: "Il Covid? È nato in Lombardia". Viaggio nelle fake news cinesi sul virus

articolo esaustivo, illustrando le varie genesi del Covid che si rincorrono mostra che il complotto è come l'oroscopo, se vuoi trovi sempre quello che ti corrisponde. Una piccola imprecisione c'è nel pezzo: "di fronte a qualsiasi notizia che non sia il computo dei numeri di morti per il coronavirus, ci chiediamo..."; in realtà anche [...] sul numero dei morti si è detto e si dice che siano volutamente diminuiti, aumentati o sbagliati nei referti. Inoltre ci viene pure in mente un fatto, come mai svariate teorie e reazioni di infiniti personaggi e quelle del presidente USA stanno sempre sui nostri mass-media mentre quelle dalla Cina sono appena accennate? Comunque una teoria del complotto si osserva da tre oblò: chi lo crea, chi lo diffonde, chi lo recepisce. Nel primo vi è chi ha interesse a farlo (fosse pure onesto, da studioso o politologo); nel secondo, chi lo diffonde, pure c'è interesse ma può essere sia per tornaconto sia narcisista sia protettivo, il terzo sguardo è su chi lo accetta. Quest'ultima categoria è la più sorprendente: lascia una teoria data per prenderne un'altra, comunque data. Strano. Vale la pena di ricordare che su temi quali l'esistenza di Dio ci sono credenti, non-credenti e agnostici cioè che sospendono il giudizio non avendo certezze. In casi come il Covid19 sembra sparita questa che dovrebbe essere la categoria maggiore. Su certe questioni come mai è diventato tanto difficile e vergognoso dire semplicemente no-lo-so. In fondo in fondo, a noi che ci cambia se il virus è di laboratorio, se è una battaglia alla Dan Brown, se è un virus naturale ma noi siamo sintetici ...eccetera eccetera? Nel caso fosse ... cosa ci cambia, qualcuno sa dirlo?

Altro Chiudi
Pubblicato il 09/05/2020

in: Con gli occhi di Peppino Impastato

Bravo, bravissimo, un bel ricordo dovuto e voluto nella ricorrenza. Belle parole con dentro anche una punta sottile (perciò penetrante) diretta a chi trova troppo tornaconto in certe lotte. Peccato che- da quanto intendo- questa rivista, questi articoli, i rari commenti e questo pezzo lo legge quasi nessuno. Messaggi dentro bottiglie che nemmeno arrivano a [...] mare.

Altro Chiudi
Pubblicato il 04/05/2020

in: A Roma la quarantena è meglio in periferia

Nonostante alcune chicche espressive come "pare la messa in scena di un’aporia" o "i quartieri che danno le spalle al centro" non concordo con l'essenza di quanto scritto e però devo ammettere di essere una rarità con questo punto di vista. Devo premettere, dacché si citano circostanziatamente alcune zone di Roma, che ho abitato circa [...] quarant'anni in un lotto ad esatto confine tra Val Melaina e Tufello e da quattro anni abito a Corviale. Potrei insomma dire (e dirti) esattamente qual'è il palazzo di Ladri di Biciclette o com'era al tempo la strada col palo del film di Verdone oppure spiegare di chi sono e come vivono caprette e cavalli che hai descritto... già, com'è piccolo il mondo eh. Però non concordo con la narrazione e quindi l'idea delle periferie (di Roma ma forse non solo romane) sempre figlie di un Dio minore che vive in Centro. Ora la cosa sarebbe lunga me se a qualcuno interessa se ne può parlare, però - come si dice qua - se nun frega gniente a nessuno, lassamo perde che nun me va de sprecà tempo e, ovvio, fatica. Un saluto di periferia, da un posto non necessariamente brutto.

Altro Chiudi
CARICAMENTO...