WildArtProject7: il progetto di arte terapia nei campi profughi di Salonicco

:
11 settembre 2019

L’arte può diventare strumento e momento di cura e terapia nella sua espressione? Quando una persona è immersa in un’attività creativa è stato dimostrato che riceve una serie di sollecitazioni a livello fisico, intellettuale ed emozionale che portano a mutamenti organici e psicologici che favoriscono i processi di guarigione.

Olga e Samantha, partendo da questo principio, hanno appena fondato WildArtProject7, contenitore di idee e progetti artistici/terapeutici che non vede limiti geografici di azione e di utenza a cui riferirsi e hanno lanciato una campagna di raccolta fondi su GoFundMe per realizzarne uno in Grecia.

Le fondatrici sono due artiste, al momento specializzande del corso di Terapeutica Artistica dell’Accademia di Brera di Milano e hanno deciso di unire le forze per progettare attivamente dei laboratori di terapeutica artistica che vedranno la loro messa in atto presso i campi profughi di Derveni e Diavata nelle vicinanze di Salonicco da Ottobre a Dicembre 2019. I campi ospitano principalmente profughi siriani, curdi e iracheni. Grazie alla collaborazione con la Onlus la Luna di Vasilika avranno la possibilità di coinvolgere le donne e i bambini che ormai da troppo tempo vivono in una condizione di stallo, bloccati dalle decisioni a senso unico della fortezza Europa.

Oltre ai beni di prima necessità è necessario restituire dignità e speranza a queste persone e l’arte è parte essenziale di questo processo di resilienza.

Per questo Olga e Samantha hanno bisogno del nostro aiuto. Desiderano poter svolgere i laboratori in un ambiente sereno, con tutti i materiali artistici necessari alla realizzazione di programmi mirati al coinvolgimento attivo dei bambini e delle donne di Derveni e Diavata.

*

 

 

TAG: arte terapia, gofundme, Salonicco, WildArtPoject7
CAT: Arte, diritti umani

Nessun commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

CARICAMENTO...