E la propaganda renziana inaugura il controllo preventivo sui tweet dei renziani

:
14 Novembre 2014

ROMA – I report su Palazzo Chigi che corron veloci di bocca in bocca raccontano di un premier-segretario “carico di preoccupazioni” per i dossier che l’esecutivo affronterà nelle prossime settimane. Il Jobs Act, la legge di stabilità, la riforma elettorale, e, infine, le dimissioni “annunciate” di Giorgio Napolitano, attanagliano i pensieri del giovane presidente del Consiglio, assediato dai partitini della larga maggioranza, e sotto scacco dell’evergreen  Silvio Berlusconi. La preoccupazione è tale che, secondo indiscrezioni raccolte dagli Stati Generali, “ormai Matteo monitora tutto, persino i tweet dei parlamentari”. Ecco, l’ultima frontiera del renzismo passa dal controllo dei cinguettii. Prima di esternare un pensiero a mezzo social, il parlamentare “dovrà” inviare un sms o “un messaggino su whatsapps” al sempre sveglio portavoce del premier, Filippo Sensi. Il quale approverà o meno i 140 caratteri del peones di rito renziano. E se il deputato non rispettasse l’ordine di scuderia? Presto lo scopriremo.

TAG: filippo sensi, Matteo Renzi, twitter
CAT: Governo, Parlamento, Partiti e politici, Politica, Uncategorized

2 Commenti

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

  1. Nicus Tarvisii 6 anni fa
    I report raccontano...indiscrezioni..."dovra'" virgolettato...cominciamo con lo stile "Fatto Quotidiano"?
    Rispondi 0 0
    1. Jacopo Tondelli 6 anni fa
      Caro Nicus, possiamo garantire e confermare in qualunque sede la veridicità del retroscena pubblicato. Se vuoi e puoi smentire la correttezza dell'informazione, siamo naturalmente qui a tua disposizione. Un caro saluto
      Rispondi 0 0
CARICAMENTO...