Elon Musk e il sogno della conquista di Marte

:
29 Settembre 2016

Elon Musk è un visionario. Ma è anche uno dei più grandi imprenditori della Silicon Valley. Tra le sue aziende di successo ci sono la Tesla, una delle società leader nel settore delle automobili elettriche ed automatiche, e Paypal, il sistema di pagamento elettronico più diffuso al mondo.

Di sicuro il suo progetto più ambizioso è SpaceX. L’8 aprile di quest’anno il razzo Falcon 9 ha raggiunto un obiettivo che ha lasciato tutti a bocca aperta. Dopo la sua missione di ritorno sulla Terra è atterrato perfettamente in verticale su una chiatta nell’oceano.

Perché è così importante? Perché questo risultato apre la strada a future missioni spaziali più sostenibili in quanto i razzi non andranno distrutti ma potranno essere riutilizzati per più viaggi. Questo dovrebbe permette l’abbattimento dei costi e aprire la strada a una futura compagnia aerea intergalattica. Musk ha detto che il futuro dell’uomo è quello di diventare una specie multiplanetaria. Il primo di una serie di passi sarà la colonizzazione di Marte.

Durante il 67esimo Congresso Internazionale di Astronautica, che si è tenuto a Guadalajara in Mexico, Elon Musk ha spiegato come ha intenzione di portare l’uomo su Marte e iniziare, quindi, una nuova era di colonizzazione.

Un biglietto per Marte oggi costerebbe circa 10 miliardi di dollari. Ma Musk è sicuro che con il Sistema di Trasporto Interplanetario SpaceX i costi, per un singolo passeggero, potrebbero scendere a 200.000 dollari. Come abbiamo visto, questo sarebbe possibile grazie al riutilizzo dei razzi e al riciclo di altre componenti. Non dimentichiamoci che SpaceX ha già clienti come la NASA e viene utilizzato già come vettore di rifornimento per satelliti e per la Stazione Spaziale Internazionale.

Il nuovo razzo che Musk sta costruendo è alto come un palazzo di 40 piani e dovrebbe portare un centinaio di passeggeri alla volta. Una volta atterrato su Marte, dovrebbe procurarsi il carburante per il ritorno estraendolo dalle risorse naturali del pianeta.

Grazie ai sei motori che spingeranno la navicella a 19.000 chilometri all’ora, i passeggeri raggiungeranno Marte in circa 3 mesi. In questo periodo di tempo le persone a bordo avranno a disposizione ogni genere di intrattenimento come giochi a gravità zero, cinema e pizzerie. O almeno, così assicura Musk. È probabile che i primi coloni che faranno una crociera nello spazio qualcosina la rischieranno. Musk, infatti, ha messo le mani avanti dicendo che per i primi passeggeri quello potrebbe essere il primo e ultimo viaggio. Ma è vero anche che gli astronauti dell’Apollo 11, nel 1969, rischiarono parecchio di più, vista la tecnologia dell’epoca. Questo, però, non li ha trattenuti dall’intraprendere un viaggio allora ritenuto impossibile, quello verso la Luna. Diciamo la verità: se aveste la disponibilità economica, non lo comprereste anche voi un biglietto per Marte?

Se vi siete persi la presentazione di questo fantascientifico progetto, qui trovate il video integrale del discorso tenuto da Elon Musk al 67esimo Congresso Internazionale di Astronautica.

@paolomusano

(Credit foto: Business Insider)

TAG: Elon Musk, NASA, nave spaziale, pianeti, razzo, SpaceX, spazio
CAT: Imprenditori, trasporti (aerei, ferrovie, navi, bus)

Un commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

  1. mabau-smart 4 anni fa

    Elon, ho una estrema ammirazione per quello che fai. Spero che queste idee marziane però non ti facciano sbarellare rispetto al progetto dello sviluppo del marchio Tesla, ma soprattutto delle vetture elettriche che questo marchio rappresenta. Tutto bene, ma piedi sempre per terra, sulla Terra, prima di Marte… Grazie Elon. Traduco in inglese: Dear Elon, I have a clear admiration and esteem about you and all your projects and activity. I hope that “Martian” idea does not put you in trouble in respect to the other right and “Terrestrian” project of Tesla Cars… that project must be overriding every other, to help us to save the world, our planet earth… please! Please do everything you like, but Earth destiny first…. thank you for your understanding. Signed by a Tesla (future) Owner, one entrepreneur of the “New Circular Sustainable Economy” I concretely believe on (my activity available if it would be of interest…) …before to move to other planets if Earth will die… thank you, Marco

    Rispondi 0 0
CARICAMENTO...