Poesia | Luigi Socci

:
14 giugno 2018

Moto in luogo

 

mi muovo non mi muovo

mi muovo non mi muovo

mi muovo di nuovo

mi ritrovo

dove mi trovo e muovo

muovo

rimuovo

mi muovo

mi rimuovo

 

muovo da un punto a a un punto b

muovo da un punto qui a un punto lì

mi muovo tra gli ostacoli

tra barriere di sedie

tra spigoli spuntoni tra pomelli

che sporgono

pericolosamente ed altrettanti

complementi d’arredo e di stato in luogo

fuori asse e pericolanti

muovo da un punto là a un punto qua

muovo da un punto b a un punto a

dopo una serie di false partenze

mi muovo finalmente

in dirittura dell’arrivo al dunque

(passa mezz’ora)

(ripassa)

 

(mi dò una mossa)

mi muovo da un punto a a un punto b

da un punto b a un punto c

da un punto c a un punto d

da un punto d a un puntoli

no rosso che dice VOI

 

siete qui

 

 

***

Luigi Socci è nato ad Ancona nel 1966. È laureato in Lettere moderne a Bologna. Ha pubblicato su numerose riviste cartacee ed elettroniche. Una vasta scelta di suoi testi si può leggere nell’ VIII Quaderno italiano di poesia contemporanea (2004), in Samiszdat, antologia allegata all’ “Annuario di poesia 2005”. È inoltre direttore artistico del festival di poesia “La punta della lingua”, organizzato nelle Marche in collaborazione con l’associazione culturale Nie Wiem.

 

TAG: Luigi Socci, poesia
CAT: Letteratura

Nessun commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

CARICAMENTO...