Vezzosa

:
24 maggio 2019

Guarda con attenzione lo scaffale, poi si gira verso di me e mi dice, puntando il dito verso l’alto: “Può prendermi quel pacco ? Non ci arrivo…”.
È una signora anziana, piccola di statura e molto minuta.
Ha i capelli bianchi e indossa un vestito dai colori sgargianti.
Mentre porgo alla signora il pacco di biscotti che mi ha indicato, si avvicina una commessa del supermercato.
“Signora”, dice alla donna, “penso di avere trovato qualcosa che le appartiene”.

“Ah si? Cosa?”.

La cassiera le mostra un orecchino con una grande pietra color turchese: “Non è suo questo?”.

La signora esamina l’oggetto, incuriosita, poi lo restituisce.
“Molto carino”, dice, “ma non l’ho perso io”.
“Sa, avevo pensato a lei”, dice la commessa, “perché in genere lei porta cose come questa…”.
“Non so se è chiaro”, intervengo io, “ma la stanno accusando di avere uno stile sbarazzino”.
La signora ride di cuore.
“Niente di nuovo”, dice poi, con tono divertito, “la mia nipotina di 8 anni me lo dice sempre: Nonna, come sei vezzosa!”.

TAG:
CAT: Letteratura

Nessun commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

CARICAMENTO...