E allora la manina?

:
18 Ottobre 2018

Lo scontro nel Governo Lega – M5S a cui stiamo assistendo in queste ore ha tutta l’aria di un gioco delle parti, una strategia di comunicazione studiata a tavolino più che un reale dissenso politico tra i due partiti formano il Governo. Il motivo è molto semplice: le imposizioni leghiste in materia fiscale sono palesemente indigeste all’elettorato di Di Maio & Co. e questo weekend a Roma c’è l’adunata grillina al Circo Massimo, la prima con il partito della Casaleggio Associati al governo. Serviva dunque un “nemico” da dare in pasto alle migliaia di militanti – spettatori delle dirette Facebook e a quelli che arriveranno da tutta Italia in una Capitale devastata da oltre due anni di Virginia Raggi: sostenitori acritici che si cimenteranno con il sorriso sulle labbra nello slalom tra le montagne di spazzatura e nel salto delle voragini senza fondo, che dovranno evitare di essere sbranati da branchi di ratti e da gabbiani grandi come aquile reali.

Quali nuove parole d’ordine dovranno apprendere i militanti dei territori dalla catechizzante manifestazione romana? Quali nozioni dovranno aggiungere all’attesissima Lectio Magistralis della Vicepresidente del Senato, Paola Taverna, sulle nuove pratiche vaccinali? E soprattutto: contro quale nemico dovranno combattere nei prossimi mesi consumando le batterie al litio dei loro tablet e dei loro smartphone?

L’odiato Pd è al momento fuori dai giochi, L’Europa è lontana, Berlusconi porta a spasso Dudù, Salvini è di fatto il loro nuovo capo e padrone. E così il nemico dell’edizione 2018 di “Italia 5 Stelle” è un’entità astratta, piccola ma immensamente potente. Una presenza oscura in grado di cambiare i decreti fiscali senza che l’attento occhio di Rocco Casalino se ne accorga, inserendo nei testi condoni penali e scudi fiscali per i capitali all’estero.

Nell’anno del “governo del cambiamento”, il nuovo nemico dei grillini è LA MANINA. Un nemico diabolico che fa fare ai venerabili eletti del partito degli onesti tutto quello che hanno sempre combattuto e contestato agli altri. E glielo fa fare a loro insaputa, come fossero degli Scajola qualsiasi…

TAG: contratto di governo, Governo Conte, Luigi Di Maio, manina, movimento 5 stelle
CAT: Partiti e politici

2 Commenti

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

  1. lucianotanto 2 anni fa
    ...ma la vera, grave "manina", é quella dei cittadini che votano certi governi.
    Rispondi 1 0
  2. cantelmo19 2 anni fa
    si vede che uno di questi potenti ratti ha rosicchiato l'esiguo "cervello" di fabio salamida. Peccato ci fosse poco e niente da mangiare.... comunque vorrei far una domanda unica a lucianotanto e allo stesso demente che ha firmato quel vomitevole commento di cui sopra. La grave manina sarebbe di chi vota certi governi.... giusto ma........quali governi ? Quelli che abbiamo avuto sino alla scorsa primavera a partir dagli anni '50 del '900 ? Oppure un governo che finalmente cerca di risolvere perlomeno alcuni degli innumerevoli problemi lasciati in eredità ?
    Rispondi 0 0
CARICAMENTO...