Ma cosa pensa Mattarella del voto su Rousseau?

:
3 settembre 2019

Su Rousseau si è scritto già molto, e oggi la piattaforma del M5S sarà al centro della cronaca, almeno fino alle 18, ora in cui saranno disponibili i risultati della consultazione a cui sono chiamati gli attivisti del Movimento in merito al Governo Conte Due e all’ipotesi di accordo con il Partito Democratico. Al di là di tutto, quello che rileva è la posizione del Quirinale in merito a questa consultazione diretta di oggi stesso. Di essa ha parlato ieri sera il telegiornale di Enrico Mentana su La7. Il Presidente delle Repubblica in questi giorni ha cercato di disinnescare l’entità stessa di questa consultazione, soprattutto nell’esito che potrebbe avere, nel tentativo di riportare nell’alveo delle procedure parlamentari anche quegli aspetti di democrazia diretta che fin dall’inizio hanno caratterizzato l’avventura politica dei 5 Stelle.

La linea tenuta dal Quirinale è quella di ritenere la consultazione online di oggi come una procedura interna alle forze politiche, in altri termini è stata accettata la linea secondo cui la direzione di un partito, in questo caso quella del Partito Democratico, vale come la consultazione della piattaforma Rousseau, che è l’organo interno attraverso cui si esprime, secondo statuto, il Movimento 5 Stelle. Alla fine, comunque, per il Quirinale varrà solo quanto detto da Luigi Di Maio che dovrà tornare al Colle per esprimere una posizione definitiva in merito all’appoggio al Governo Conte Due. A quel punto per Mattarrella conterà solo quanto andrà a riferire il leader del Movimento. Dal Colle, sembra di capire, questa forma di consultazione non è sostanzialmente ritenuta una interferenza in quanto essa non chiede di esprimersi sulla lista dei ministri che dovrebbero entrare a fare parte del Governo Conte Due. Sicuramente questo giro di consultazioni, per le novità presentate sia a livello politico che procedurale, hanno scatenato l’ironia sui social, attraverso i vari meme che ritraevano il Presidente della Repubblica seduto a colloquio con i personaggi più vari dell’immaginario cinematografico e televisivo.

TAG: accordo di governo, consultazioni, Conte bis, Conte Due, crisi di governo, governo, Governo Conte, m5s, partito democratico, Pd, quirinale, Rousseau, sergio mattarella
CAT: Partiti e politici

Un commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

  1. evoque 3 settimane fa
    Anch'io da tempo mi domando perché non si sollevi istituzionalmente il problema di una società privata, quindi con scopo di lucro, che gestisce un partito politico presente in parlamento, gestione che oltretutto è l'opposto di quel che si chiama trasparenza. Pare addirittura che il notaio che certifica l'esito del voto sulla piattaforma Rousseau sia amico di Davide Casaleggio e che vada con lui in vacanza. Della serie.: tutto in famiglia....
    Rispondi 0 0
CARICAMENTO...