Alberto
Robiati

bio

Esperto di comunicazione, creatività e innovazione, formatore e consulente nei settori profit, pubblico e non profit per lo sviluppo professionale e il benessere organizzativo (www.soluzionialternative. it). Narratore, autore e giornalista, è co-fondatore del Laboratorio Creativo (www.laboratoriocreativo.c om), che si occupa di comunicazione responsabile e innovazione sociale. Collabora con università italiane, in materia di comunicazione sociale [...] e pubblica, e con centri di ricerca, per indagini su nuove tendenze e scenari futuri. Ha co-ideato il movimento "Signori Rossi - Corretti non corrotti" ed è autore di "C'è chi dice no" (Chiarelettere, 2013).

Altro Chiudi
BIO

Ultimi commenti

Pubblicato il 08/01/2015

in: L'ITALIA È UNA REPUBBLICA FONDATA SUI “FANNULLONI”?

Grazie per questa tua considerazione. Sul fatto che un'idea (valida come quella che descrivi) possa essere ritenuta "retrò" non mi preoccuperei, mentre insisterei sul concetto di interesse generale, il quale potrebbe essere chiarito meglio se, come dici tu, si focalizzassero nell'azione quotidiana "obiettivi" comuni, o "funzioni". Oppure potremmo parlare, per rendere la cosa più attraente [...] da certe prospettive, anche di "benefici" o addirittura "utilità" comuni, esplorando costruttivamente i connotati del "tornaconto personale" (chissà se si riuscisse poi a farlo coincidere con quello "generale"...).

Altro Chiudi
Pubblicato il 20/11/2014

in: «Cinquantamila euro in nero farebbero comodino»?

Meraviglioso (per il senso di nausea che genera...). Accidenti Francesco, sembrano discorsi di qualche tempo fa, quando eravamo mossi da indignazione e speranza. Ora abbiamo più consapevolezza, per esempio riusciamo a renderci conto presto di che cosa non funzionerà (gli enti) e che cosa invece potrà cambiare le cose (il coinvolgimento delle persone). Continuiamo... (senza [...] cadere nel tranello del "tanto non funziona", "tanto è il sistema che è sbagliato" ecc, che sono perfetti alibi dietro cui nascondere trame di palazzo...) :)

Altro Chiudi
Pubblicato il 20/11/2014

in: «Cinquantamila euro in nero farebbero comodino»?

Grazie Andrea. Proprio così, la speranza è condivisa. Nella nostra esperienza ci siamo resi conto che alla speranza bisogna affiancare un'azione pratica. Per esempio parlarne, diffondere cultura, costruire nuove filosofie di lavoro (e concretizzarle nei comportamenti concreti): ecco potremmo scrivere di questo, qui su Gli Stati Generali, no? Grazie per lo stimolo! :)

Pubblicato il 19/11/2014

in: "Bimbo rapito dai Rom". Se una leggenda vale più di una smentita della Questura

Bravo, molto utile. Anche nel Torinese la caccia allo "zingaro" rapitore aveva preso il largo in tempi molto più rapidi della successiva correzione, quando si era scoperto che il padre del bimbo s'era inventato tutto (http://www.lastampa.it/2014/09/30/cronaca/bimbo-rapito-il-pap-ha-inventato-tutto-ZZN6JpPM99xV9xw33ItY0H/pagina.html). La pubblicazione di notizie, visto l'uso che si fa dei social e del web (da parte di chiunque, non [...] solo giornalisti), va insegnata a scuola con le tabelline. Abbiamo bisogno di un'educazione all'informazione per maturare come società.

Altro Chiudi
CARICAMENTO...