Andrea
Liberovici

bio

“Il primo amore, del tutto platonico, aveva una voce acutissima che non so per quale ragione mi dava molto fastidio. Nel giro di poco ho capito che, almeno per me, l'amore può esser cieco... ma non sordo. Forse è anche per questo che ho cominciato a fare musica fin da piccolissimo.“ Andrea Liberovici (1962) ha studiato [...] al Conservatorio di Venezia e alla Scuola di Recitazione di Genova. Nel 1996 fonda con Edoardo Sanguineti il Teatro del Suono intendendo la disciplina teatrale un ottimo “metodo“ per approfondire la composizione. "Il teatro, al contrario di tutte le altre discipline artistiche, ti costringe a pensare all'altro. Al “perché e al per chi“ scrivi, liberandoti di conseguenza dalle gabbie degli stili: anche perché, se non c'è nulla da dire, nessuno stile ci salverà.“. www.liberovici.it

Altro Chiudi
BIO

Ultimi commenti

Pubblicato il 25/03/2019

in: Chi offende Greta è nemico dell'ambiente e dell'uomo

“La società dello spettacolo“ Guy Debord consiglio vivamente . Si scarica facilmente e gratuitamente, è breve e di facile lettura e, pur essendo uscito più di 60 anni fa,o giù di li, spiega bene di come lo spettacolo sia passato dai teatranti, autori, cantanti ecc. ai politici , ai prodotti ecc. passare oltre e tentare [...] delle proposte e delle analisi diverse o continuare a stupirsi? questo il problema...

Altro Chiudi
Pubblicato il 23/03/2019

in: Chi offende Greta è nemico dell'ambiente e dell'uomo

"il Re è nudo“ ha detto Greta e i poveri cortigiani invidiosi, perché non se li è mai filati nessuno, rosicano come matti ... se il tema sollevato da Greta non fosse tragico ci sarebbe da rotolarsi dal ridere per queste reazioni scomposte che questo bellissimo pezzo sottolinea. C'è qualcosa comunque di molto interessante [...] in questa scompostezza da attacco di bile. In sintesi ci racconta che le ideologie “indossate“ per moda crollano rovinosamente davanti alle idee necessarie.... forse Greta non ha detto il Re è nudo ma gli “autoproclamati Re sono nudi“ e ... ridicolissimi :)

Altro Chiudi
Pubblicato il 14/06/2017

in: a come artista: il paradigma Bruno Vespa

avete ragione trattasi di mix fra ricordi infantili (quindi molti anni fa )... anziana zia russa che veniva chiamata in casa affettuosamente Babuska e che ogni tanto spediva scatoloni con Halva e giochi per bimbi fra cui Matrioske di tutte le misure... grazie... !

CARICAMENTO...