Dino
Villatico

bio

Nato a Roma nel 1941, sotto il segno del Toro, il segno di Machiavelli, di Shakespeare, Brahms, Čaijkovskij, Marx, Lenin, ma anche quello di Roma, dell'Italia e della Grecia, l'animale sacro a Dioniso. Fino ai 15 anni ha frequentato le scuole argentine a Bahía Blanca, Provincia di Buenos Aires. Sempre in Argentina ha cominciato gli [...] studi musicali, proseguiti al rientro in Italia, dove ha frequentato anche il liceo classico e poi Lettere all'Università. Ha scritto racconti, testi teatrali, romanzi ed è stato docente di storia della musica nei conservatori: dapprima ad Avellino, poi a Firenze, infine a Venezia. Ha collaborato con la Repubblica in qualità di critico musicale. Oggi continua a scrivere critica musicale e altri scritti di vario genere. Latino e greco non sono per lui lingue morte.

Altro Chiudi
BIO

Ultimi commenti

Pubblicato il 05/04/2020

in: Per una epidemiologia della stupidità

Più borioso dello scienziato presenzialista è chi ancora più borioso pensa di avere i numeri per screditarlo, screditando di fatto solo sé stesso.

Pubblicato il 30/03/2020

in: Eugenio Barba: lettera per chi ha nostalgia di futuro

Locredo, lo dico, lo scrivo da una vita. L'arte non è il bello, né tanto meno una consolazione. L'arte dà senso all'insensato, dà senso alla realtà che altrimenti non ne avrebbe, dà senso alla vita. Ed è per questo che gratifica. Non consola, non può cancellare il dolore, ma rappresentandolo lo spiega, e noi ne [...] restiamo se non consolati, consapevolmente appagati. Aristotele dà a questo processo un nome: catarsi. E' la gioia di conoscere, di capire.

Altro Chiudi
Pubblicato il 28/03/2020

in: Chiudere Tutto, Aprire Tutto: può esserci un'alternativa?

La Corea del Sud è una democrazia e ha obbligato i cittadini a isolarsi come in Cina. Il problema è affrontato male, ideologicamente, se si contrappongono democrazia e non democrazia. Il problema è rallentare, e infine estinguere il contagio. Democrtazia o no, va attuato con rigore, senza compormessi e scappatoie. La discussione su regimi dittatoriali [...] e liberali esula dall'argomento di come difenderci da questa epidemia. Maa gli italiani sembrano, al solito, privileggiare la lettura ideologica a quella della realtà.

Altro Chiudi
CARICAMENTO...