Giovanni
Pastore

bio

Giovanni Pastore, amministratore di società attive nel settore immobiliare, prima di fare l’imprenditore ha collaborato per alcuni anni, tenendo corsi e seguendo tesi di laurea con il Prof. Raimondo Luraghi, grande storico e, forse ancora più importante, grande testimone della storia (ufficiale nella guerra, comandante del presidio al colle di Tenda nell’estate del 1943, partigiano [...] azionista della prima ora). Da fine agosto 1943, vedeva, dalla fortificazione di Tenda, i carri armati e le truppe tedesche passare dalla Francia occupata all’Italia, senza riuscire a trovare nei comandi militari qualcuno a cui riferire e ricevere ordini sul da farsi. Nella sostanza la classe dirigente italiana non cambia mai.

Altro Chiudi
BIO

Ultimi commenti

Pubblicato il 02/08/2021

in: Enrico Letta sta con gli italiani che soffrono, o con Matteo Renzi?

Le norme promosse da Renzi / Boschi permettono porcherie come quelle descritte di seguito. se il PD vuole recuperare deve agire per abrogarle. L’AVIDITÀ CHE SI TRASFORMA IN VIOLENZA https://palermo.repubblica.it/cronaca/2021/07/31/news/anziana_perde_la_casa_all_asta_stritolata_dal_sistema_bancario-312461413/?rss Conferma che gli NPL e gli UTP sono costituiti per circa la metà da interessi anatocistici, con tassi a due cifre, applicati dalle banche ad aziende e famiglie, [...] sotto l'occhio distratto di Bankitalia. Questa distorsione ha permesso alle banche italiane di fare bilanci in utile per alcuni anni, ma è alla base dell'anomalia, altrettanto unicamente italiana, dell’abnorme rapporto tra crediti deteriorati e patrimonio delle banche. Si è perso ogni rapporto tra i prestiti reali, le eventuali garanzie e le somme, spesso doppie rispetto al prestito reale, messe a bilancio dalle banche. I fondi speculativi comprano questi crediti, procedono alle esecuzioni immobiliari, la modifica di epoca Renziana del 569 cpc impedisce l’opposizione all’esecuzione dopo l’udienza di messa in vendita, procedono così decine di migliaia di esecuzioni basate, come nell’articolo solo su interessi illegittimi. il suo articolo è molto interessante. mi interesserebbe conoscere la sua attività: segreteria.favordebitoris@gmail.com

Altro Chiudi
Pubblicato il 14/12/2020

in: Più ricchi a sinistra, più poveri a destra

Concordo su Benessere vs. Malessere, avendone un'esperienza personale di nato e cresciuto nella estrema periferia operaia, aver raggiunto un grande benessere, averlo perso nella crisi post 2008.Trovo molto interessante il lavoro sviluppato dall'IPSOS, vorrei conoscerlo meglio perchè i risultati combaciano con la ricerca che sto facendo. Se potete contattarmi:gpastore.gp@gmil.com

Pubblicato il 02/08/2019

in: Le esecuzioni immobiliari sono un fallimento anzitutto per i creditori

Sign. Bonini sono molto interessato al metodo da lei indicato. che anche noi abbiamo cercato di applicare, pur in presenza di un rifiuto "ideologico" da parte di molti GE mi piacerebbe approfondire. può scrivermi a segreteria.favordebitoris@gmail.com? grazie

Pubblicato il 29/07/2019

in: Le esecuzioni immobiliari sono un fallimento anzitutto per i creditori

gentili olovaggi e lina arena I CREDITORI ROVINANO CENTINAIA DI MIGLIAIA DI FAMIGLIE PER RECUPERARE IL 33% DEL LORO CREDITO, STATISTICHE INCONFUTABILI LO DIMOSTRANO. Il sistema sta collassando, il malaffare si diffonde, favorito da interpretazioni elastiche delle norme, la fiducia nella giustizia è distrutta da ordinanze a vantaggio esclusivo dei creditori. TUTTI: BANCHE, FONDI SPECULATIVI, CREDITORI [...] E DEBITORI DEVONO COOPERARE PER SOLUZIONI PIÙ EQUE. Ciò che sta succedendo era prevedibile ed è stato previsto già 18 mesi fa: “Il sistema bancario, che ha ispirato gli ultimi convulsi interventi” (Leggi 132/2015 e 119/2016) “premia la velocità sulla redditività e in tal modo viene favorito il creditore ipotecario di primo grado” penalizzando gli altri creditori e i debitori. “Si è dato spazio a una legislazione emergenziale della quale i giudici dell’esecuzione sono stati ispiratori, applicatori, interpreti, garanti e principali artefici.” “Ciò pone un problema non soltanto estetico, dai più ignorato: il giudice, terzo e imparziale per definizione, è il collaboratore stabile (ancorché “culturale”) del creditore professionale” tutti coloro che hanno a cuore l'equilibrio fra creditori e debitori dovrebbero collaborare. Vi invio la nostra mail segreteria.favordebitoris@gmail.com

Altro Chiudi
CARICAMENTO...