Federico
Ferri

bio

Federico insegna filosofia e storia in un liceo di Milano, dove è referente della Commissione per l’educazione alla cittadinanza attiva e alla legalità. Fa parte del Coordinamento delle scuole milanesi per la legalità e la cittadinanza attiva ed è coordinatore del Dipartimento legalità del Partito democratico metropolitano. Da Nino Caponnetto ha imparato che "La mafia [...] teme più la scuola che la giustizia".

Altro Chiudi
BIO

Ultimi commenti

Pubblicato il 03/06/2019

in: PD, diventa socialista e ambientalista se non vuoi la Lega al 50%

Copio e incollo da “Democratica” il “Piano per l’Italia” del Pd: Uno stipendio in più per 20 milioni di Italiani. Che vuol dire meno tasse per chi lavora. “Come primo provvedimento, proponiamo uno stipendio in più per 20 milioni di italiani. Diminuendo le tasse sul lavoro – spiega Zingaretti – su può arrivare a guadagnare [...] fino a 1.500 euro al mese, che è lo stipendio medio di molte categorie di lavoratori in Italia. Noi vogliamo abbassare le tasse ai lavoratori, loro con la flat tax vogliono abbassarle solo ai ricchi”. Una scelta che anticiperà anche una riforma fiscale più ampia. Per ottenere le risorse si contrasterà – grazie alla digitalizzazione dei pagamenti – l’evasione fiscale. La seconda misura è un fondo di 50 miliardi per lo sviluppo verde che servirà a generare nei prossimi cinque anni 800mila posti di lavoro. Un risultato ottenibile grazie agli interventi finanziati dal fondo per lo sviluppo e la tutela dell’ambiente insieme. Infine un programma che garantirà istruzione a costo zero per 7 milioni di famiglie. Il tasso di evasione scolastica è infatti del 14,5%. Per questo le linee guida del Pd si pongono l’obiettivo di concedere rette degli asili nido gratis, libri di testo e azzeramento della tasse universitarie per i redditi inferiori ai 25 mila euro. Il presidente del Pd Paolo Gentiloni sottolinea che “non esistono governi obbligatori dei quali gli italiani siano prigionieri, magari per mancanza di alternative, come talvolta si sente dire. E’ un’idea inaccettabile. L’alternativa di centrosinistra esiste”. Per l’ex ministro Pier Carlo Padoan il primo passo da compiere è quello di ricostruire un quadro di credibilità europea in cui poter inserire tali misure. Inoltre le risorse da impiegare potranno arrivare dal “contrasto all’evasione fiscale, ma anche da una ridefinizione delle scelte di spesa pubblica”. Si va nella direzione giusta?

Altro Chiudi
Pubblicato il 01/11/2015

in: Tutti pazzi per la felicità ma nessuno sa cosa sia

Bella interpretazione, e convincente. Solo "felici i perseguitati" mi lascia perplesso. L'avrei reso così: felici coloro che pagano con la vita qualcosa che la vale, cioè la giustizia.

Pubblicato il 24/12/2014

in: Cittadino, armati (Cit.*)

E infine parla il Ministero http://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_16_1.wp?previsiousPage=homepage&contentId=NEW1108656

CARICAMENTO...