Maria Pia
Baroncelli

bio

Maria Pia Baroncelli vive a Milano, dove lavora. Pubblica libri POP con un nome di penna.

BIO

Ultimi commenti

Pubblicato il 10/06/2021

in: Italia: Baby Boomer tra un bicchiere di vino e una visita dal dottore

Vivo a Milano, una città ricca, dove di conseguenza sono ricchi anche gli anziani. Il pensionato agiato milanese (esiste, per carità) si confonde sullo sfondo delle sciurette con le borse di Prada. Ma ho visto tavolate di pensionati felici al ristorante (anche nei bar e a mangiare certi gelati enormi) nei piccoli centri dell'Italia del [...] Nord e del Centro , dove in effetti i pensionati felici (spesso anche un po' sovrappeso) sono tantissimi. Ecco, molti di loro sono figli dello stato italiano e delle forze dell'ordine (pensionati giovanissimi e a condizioni favorevolissime), mentre invece i pensionati del futuro (a età molto più avanzata dei loro pingui colleghi e con ben altri sistemi di ricalcolo della pensione) potrebbero finire a frugare nei cassonetti. Aggiungo poi che la spinta al sussidio - purchessia - sta comunque travolgendo anche l'italica gioventù, prontissima a preferire una mancetta (bonus, redditi di cittadinanza, eccetera) pur di non finire sfracellata da contratti di lavoro indegni di un paese civile. Il dramma italiano (perdonami la banalità lessicale) è che invece di riformare la legislazione sul mercato del lavoro (per togliere di mezzo le leggi che consentono lo sfruttamento) si preferisce promettere mance e sussidi. A tutti, anche a chi una volta era considerato troppo GIOVANE per ricevere un sussidio ("Ma vai a lavurà" ti direbbero a Milano). Ed ecco quindi che verso il pingue pensionato (del presente e del passato, ma non certo del futuro) scatta l'invidia, rincorsa a mani basse da chi cerca voti: sussidi per tutti, insomma, chiù pilu pi tutti, e poi se per caso ti trovi un lavoro, te la prendi in c**o.

Altro Chiudi
Pubblicato il 19/07/2020

in: Didattica a distanza: preferirei di no

Scusa, ma ho detto che stavo parlando della mia esperienza e che ci sono insegnanti che hanno fatto egregiamente il loro lavoro. Il punto è che i tuoi colleghi che non vogliono rientrare in classe a settembre sono TANTISSIMI, ma soprattutto nessuno dice la verità: non ci sono controlli sulla Didattica a Distanza: dipende solo dalla [...] buona volontà dei professori. E ti assicuro che di storie come quella che ho raccontate ne ho sentite tantissime, questo non toglie che ci siano insegnanti onesti che hanno fatto benissimo il loro lavoro: Anzi, credo che se gli insegnanti pubblicassero sempre le loro lezioni, gli studenti ne trarrebbero giovamento. Vediamo comunque a settembre che cosa succederà. In Francia, sono già tornati a scuola.

Altro Chiudi
Pubblicato il 19/07/2020

in: La pandemia e il fallimento di venti anni di politiche scolastiche

Scusami, ma trovo terribile che tu citi le parole della Santanchè - orribilmente sessiste - sull'Azzolina, che in realtà ha un grosso difetto: è una donna. E quindi è attaccabile, molto più di un uomo, proprio perchè storicamente le donne sono soggetti più deboli. Che poi un'altra donna citi il rossetto per parlare male di [...] un'altra donna mi sembra ancora più grave. Constato invece con terrore (panico) che è vero che i docenti (anche tu, da quanto ho capito) non vogliono tornare in classe a settembre. Qui ci giochiamo l'Italia, il futuro, i nostri figli, tutto. In Francia nessun insegnante ha messo in dubbio il fatto che fosse necessario riaprire le scuole. Addirittura in maggio! Se il Ministero dovesse cedere alle pretese dei docenti, sarebbe un disastro, credimi, anche per il corpo docente che ha già perso moltissima della sua credibilità in questi mesi di Didattica Online.

Altro Chiudi
Pubblicato il 25/02/2015

in: Il tetto all’indennizzo, ecco la vera iniquità del Jobs Act

Leggo adesso l'articolo di Andrea Cherubini. Devo dire che ha esattamente predetto quello che sarebbe successo circa due mesi dopo. Il tetto all'indennizzo - 24 mesi al massimo di stipendio - non può infatti essere superato, anche se il lavoratore è stato nella stessa azienda per 24 anni. Questo mette l'imprenditore in una posizione di [...] certezza: sa che il rischio economico di un licenziamento vale "al massimo" 24 mensilità. Facili, molto facili. I calcoli sono diventati molto facili.

Altro Chiudi
CARICAMENTO...