Mattia
Marasti

bio

Nato a Scandiano il 22 settembre 1998. Adora il tè, i libri, i film, la matematica, la musica, perdersi nei boschi durante la stagione invernale e in bicicletta quando il caldo diventa insostenibile.

BIO

Ultimi commenti

Pubblicato il 05/07/2019

in: La cultura in Italia, il Premio Strega e come usare Facebook

a me sembra che in Italia ci sia questa equazione: trendy= superficiale. Non credo affatto sia così. Questa equazione si basa sul pregiudizio che il consumatore, cioè i lettori potenziali, siano stupidi. In questi anni le competenze sono aumentate, non uniformemente, ma sono aumentate. L'essere trendy non implica perciò una semplificazione, ma una modernizzazione. Servono [...] due cose: puntare su quello di già buono che c'è e puntare su una discussione seria sulle forme di fruizione della cultura e della letteratura.

Altro Chiudi
Pubblicato il 19/06/2019

in: La Classe Operaia, la Narrazione e il Ritorno della Sinistra Socialista

Mi sembra di aver spiegato, nel limite di un articolo che cerca il più possibile divulgativo, perchè proposte socialisteggianti sarebbero ora quando non inutili dannose. Penso a una forma di patrimoniale spinta, come propone Piketty e che Tito Boeri, in una discussione avuta con l'autore boccia non in teoria ma in pratica; oppure penso a [...] forme di controllo dell'economia statale o a una forma naif di Keynes (quella formula per cui non c'è problema a fare debito perchè tanto il moltiplicatore bla bla bla). Non solo: credo si sia intuito dall'articolo un cambiamento sostanziale nella società: si è passati da un capitalismo di tipo industriale a uno di tipo finanziario, che necessita di nuovi strumenti per essere compreso (aggiungo che questo tipo di capitalismo in realtà vira ora molto di più verso un capitalismo incentrato sui dati e i documenti). Sulla questione proposte alternative: non credo che lei abbia capito il senso dell'articolo in toto. Dico esplicitamente che la crisi della sinistra, riformista o no, non è quello di essersi piegata al capitalismo: il problema è non aver delineato proposte serie per il futuro per risolvere problemi che esisterebbero in qualunque economia avanzata. Queste proposte non possono provenire da una singola persona, ma necessitano di una discussione seria e approfondita, che si basi su dati reali

Altro Chiudi
CARICAMENTO...