Andrea
Moizo

bio

Genova, 1979. Studi classici, laurea in economia, giornalista. Ho collaborato e collaboro con Ship2Shore, Gli Stati Generali, Il Fatto Quotidiano, Linkiesta, Il Secolo XIX, La Repubblica Genova

BIO

Ultimi commenti

Pubblicato il 01/04/2016

in: Se ne va la Ministra dello Sviluppo degli affari di famiglia

Tutte domande legittime, una risposta alle quali, a questo punto, è legittimo aspettarsi. A me però ne ronzano alcune altre, ulteriori, in testa, pure questa volta. E' consuetudine anche degli altri paesi democratici che gli atti di un'inchiesta penale siano divulgati prima ancora che si arrivi, non dico ad una pronuncia quantomeno di primo grado, ma [...] manco ad un rinvio a giudizio (fra parentesi la richiesta di arresto di Gemelli è stata rigettata dal gip), forse neppure ad una richiesta nello specifico? E' lecito che le Procure divulghino (o non vigilino sulla divulgazione di) tali atti in tale fase dell'indagine? E se non lo è, a dimettersi non dovrebbe essere (anche) il procuratore di Potenza? Non voglio difendere Guidi, sacrosanto che si sia dimessa, ma a mio avviso un dibattito sulla permeabilità delle nostre procure sarebbe auspicabile quanto quelli sulle inopportune mosse dei membri del governo.

Altro Chiudi
Pubblicato il 28/10/2015

in: Regione Sicilia, i traghetti per Lampedusa e Pantelleria al gruppo Bulgarella

Dalla Dott.ssa Piazza, dirigente responsabile del bando di cui in oggetto, ricevo pochi minuti fa la seguente nota: "Confermo l'esattezza delle notizie da lei acquisite in merito agli esiti delle gare. Per adesso stiamo verificando, come di rito, per tutti i concorrenti il possesso dei requisiti dichiarati. Allo stato non vi è alcun problema particolare. [...] Per quanto attiene al lotto Egadi, stiamo effettuando anche qui, come previsto da normativa, le verifiche sull'offerta pervenuta, prima di definire l'aggiudicazione".

Altro Chiudi
Pubblicato il 05/10/2015

in: Le grandi navi e la piccolezza della politica

L'importante è esser consapevoli che un terminal alle bocche di Lido (progetto Duferco, che fra parentesi è di Gozzi, presidente di Federacciai, non di uno specchiato filantropo) non potrà mai avere lo stesso appeal dell'attuale Stazione Marittima. Sarebbe cioè destinato a una movimentazione minore e non come home port. Quindi si può decidere, sulla base [...] di arbitrari criteri estetico-culturali (che mi trovano concorde) e non altro (il traffico commerciale a Marghera e nel Canale dei Petroli resterebbe tale e quale, quello crocieristico non ha alcun impatto ambientale a confronto; vero è che probabilmente evitare di scavare ancora è un bene, ma non è che in Laguna non lo è mai fatto, probabilmente esiste il modo di farlo bene), di buttar fuori dalla Laguna le navi da crociera: basta sia chiaro che si perderanno ricchezza e posti di lavoro, cosa che nessuno ha il coraggio di affermare

Altro Chiudi
Pubblicato il 20/11/2014

in: Ma le primarie sono indispensabili solo se servono a Renzi?

E' Orlando ad aver preteso, a fronte della rinuncia alla vita ministeriale (pur non leggerissima, causa frizioni col capo a palzzo Chigi), la cancellazione delle primarie. Di fronte a un no, li ha spernacchiati, come hanno fatto Francesca Balzani e Anna Canepa: nessuno voleva rischiare di bruciarsi alle primarie vs Paita (Burlando in panni da [...] donna e, per evitare guai, non andiamo oltre), l'unico che ha accettato è Cofferati. Ergo, in Liguria la scelta sarà fra vintage e brocantage, una strategia politica raffinatissima, del resto, per una regione-ospizio che vuole esaltare questa sua vocazione

Altro Chiudi
CARICAMENTO...