Sara
Fumagalli

bio

Sara Fumagalli, classe 1981, è dottore di ricerca in filosofia. Ha vissuto per tre anni in Germania, studiando libri e manoscritti all’Archivio Husserl di Friburgo ed insegnando italiano. A Praga ha approfondito la conoscenza di Jan Patočka, autore-chiave del suo attuale filone di ricerca. Appassionata di Hegel ("La fenomenologia dello spirito" è il testo [...] prediletto), del surrealismo (in primis Magritte) è una delle tante “vittime” dell’undicesima Glossa a Feuerbach di Karl Marx: «I filosofi hanno finora solo interpretato il mondo, adesso si tratta di trasformarlo». E infatti dal maggio 2014 è consigliere comunale di Vanzago, oasi verde dell'hinterland milanese, e tenta di cambiare se non proprio il mondo almeno l’angolo di terra dove vive. Hobby principali sono jogging in mezzo alla natura e il teatro. Quest’ultimo trascuratissimo nell’ultimo periodo: tra la politica e studio, la disponibilità di tempo libero si è drasticamente ridotta. Sara ha fatto domanda per ottenere una giornata di 48 ore, purtroppo è stata respinta.

Altro Chiudi
BIO

Badges

  • 3° Autore Gennaio 2015

Ultimi commenti

Pubblicato il 18/01/2017

in: Questione meridionale: e se abbandonassimo il Sud al suo destino?

Non ho nessuna attenuante, vero. Anzi, sono anche recidiva: http://www.glistatigenerali.com/architettura-urbanistica_storia-cultura/ma-foggia-e-la-citta-piu-brutta-della-puglia/, dopo le vacanze natalizie pure due anni fa. Pochissima fantasia, lo so.

Pubblicato il 12/09/2016

in: La filosofia, per fortuna, è inutile

Gentilissimo Rossano, La ringrazio molto per la sua profonda analisi che condivido pienamente. Invito tutti a leggerla, in quanto aggiunge senso al senso della mia riflessione. Ed è uno splendido omaggio alla filosofia. La "comunanza di idee" è vitale.

Pubblicato il 10/09/2016

in: La filosofia, per fortuna, è inutile

Sono completamente d'accordo, Marina! Il titolo scelto è volutamente provocatorio rispetto al pezzo di Consonni: "La filosofia può non essere inutile" a cui mi riferisco in maniera critica. Buona giornata, Sara

CARICAMENTO...