Silvia
Bianchi

bio

Laureata in Fisica Ambientale, mamma tuttofare, curiosa di politica e di tante altre cose

BIO

Ultimi commenti

Pubblicato il 09/03/2019

in: La TAV, l'ambiente, il dito e la luna

Con sincerità, non sono riuscita a capire l'oggetto della polemica nella quale sono stata coinvolta. Mi pare di capire che avrei "posizioni reazionarie" perché ho citato la Tav e, in generale, le grandi opere (di cui la Torino-Lione è diventata il simbolo) come in contraddizione con la presunta "svolta ambientalista" del Pd: è vero, chi sostiene [...] la necessità di limitare il consumo di suolo è sicuramente un "conservatore", così come pensa sia necessario contrastare il cambiamento climatico e vorrebbe poter tornare al clima di un secolo fa… posizione decisamente reazionaria! Battute a parte, vorrei capire in cosa l'Autore ritiene che io sia in errore quando sostengo che la lotta contro il riscaldamento globale è, e deve essere, di sinistra: sicuramente in passato la sinistra è stata "sviluppista", come lui sostiene, ma mi pare che le cose siano un bel po' cambiate negli ultimi decenni (quando il campione delle grandi opere è diventato il Cavalier Berlusconi) e soprattutto che sia necessario che cambino ulteriormente, per evitare che l'obiettivo di salvare il pianeta (ovviamente condivisibile da tutti) venga declinato "da destra", cioè facendolo pagare ai più deboli. Infine, la polemica sulla Tav non mi appassiona: ritengo che quest' opera, probabilmente inutile, sia ormai troppo avanzata per essere abbandonata e che sia semplicemente diventata un simbolo utile per un teatrino politico. La Lega (e, duole dirlo, anche il Pd di Zingaretti) la cavalca come emblema del perseguimento delle esigenze del nord produttivo (i famosi "madamin") e da destra si gioca a contrapporla all'assistenzialismo di matrice M5S. A me interessava solo sottolineare la contraddizione tra l'annunciata svolta ambientalista e il contemporaneo appoggio a un'opera che è stata sempre contrastata dai Verdi italiani e europei

Altro Chiudi
Pubblicato il 07/03/2019

in: Le certezze dei parlamentari Pd: “Mattarella chiamerà Sala a salvare il paese”

la maggioranza sarà fatta dal pd, da forza italia e da tutti i 'responsabili' che sentiranno l'urgenza di salvare l'Italia ma, soprattutto, la propria pericolante poltrona: non ne mancheranno nel gruppo di Leu ma, soprattutto, nell'a quel punto agonizzante m5S, che si sarà preso la colpa di aver 'scassato i conti' col suo reddito di [...] cittadinanza. ..

Altro Chiudi
Pubblicato il 03/03/2019

in: People: in corteo, direzione primarie

se non sbaglio, Zingaretti è sostenuto da Minniti: basterebbe questo a chiarire quanto artificioso è il collegamento tra People e il.congresso del Pd...

Pubblicato il 03/03/2019

in: E' "razzismo" o "egoismo sociale"? La differenza è sostanziale

in realtà l'attuale governo ha scientemente deciso di indirizzare l'egoismo sociale contro 'l'africano', il classico nemico esterno che serve a compattare l'opinione pubblica. In questo modo il governo può evitare di proporre soluzioni collettive, che necessariamente richiedono qualche sacrificio a tutti e può coltivare l'egoismo sociale (quota 100, reddito di cittadinanza: tutte soluzioni alla 'morto [...] io, morti tutti') e che perciò sono più popolari, ma non risolvono mulla

Altro Chiudi
Pubblicato il 19/02/2019

in: Caso Diciotti: Salvini non va processato, ha agito negli interessi del paese

non capisco cosa c'entra il titolo con il contenuto del pezzo. Per negare l'autorizzazione a procedere occorre che il ministro abbia perseguito un "interesse dello Stato costituzionalmente rilevante" o un "preminente interesse pubblico" : ottenere che i migranti della Diciotti trattenuti a bordo venissero distribuiti tra altri Paesi europei non sembra proprio rientrare in nessuna [...] delle due categorie e non c'entra nulla con la "chiusura dei porti" (infatti la nave era ormeggiata a Catania), né può avere alcun effetto di deterrenza sulle partenze (anzi, la prospettiva di finire in Francia o in Germania anziché essere trattenuti in Italia casomai è un incentivo…). Piuttosto, personalmente trovo grave che si giustifichi a priori un possibile reato solo perché compiuto da un membro del governo e per una finalità politica anziché personale: è la stessa logica della "difesa sempre legittima", una depenalizzazione preventiva che secondo me ci allontana dall'essere pienamente uno Stato di diritto

Altro Chiudi
CARICAMENTO...