Valentina
Milesi

bio

Soggetto altamente inquieto, placato solamente dalla modalità espressiva scritta.

BIO

Ultimi commenti

Pubblicato il 15/02/2019

in: Incompetenza o malafede?

Salve, Vincenzo (Battipaglia, deduco) Appare un like al suo commento non per effettiva mia volontà, ma perché era partito involontariamente il pollice verso e nel tentativo di cancellarlo ho cliccato su quello contrario sperando si elidessero a vicenda, invece niente. Per gentilezza aprioristica ho lasciato il pollice su. È semplice promozione il suo commento, ok. Grazie. [...]

Altro Chiudi
Pubblicato il 24/07/2018

in: Il colore rosso

Mi chiederei chi è stato favorito dall' imposta astoricizzazione di un fatto storico. Tale accenno è inserito nel contesto dell'omertà didattica affrontata.

Pubblicato il 23/05/2018

in: "Loro", Sorrentino riabilita il Cavaliere

"Loro" è riconciliante. Come fu deresponsabilizzante "La grande bellezza". Il mito di Silvio è perpetrato da "loro" che sono poi qualunquisticamente "tutti".

Pubblicato il 21/10/2017

in: Analisi e poesia

Salve, Carlo. Leggo solo ora il commento. L'appassionato amore per l'uomo, nella maggior parte dei casi, si nasconde dietro il cinismo. Come la vera sapienza, dietro la "fragorosa risata" nietzschiana.

Pubblicato il 21/10/2017

in: Chi sei?

Salve, Andrea. Parliamo tuttavia di libertà assai diverse, poiché una è la libertà di esprimersi secondo la propria intima identità (che non coincide con quella anagrafica) e di esprimersi in uno spazio che crei comunque interazione; parliamo quindi di una scelta che, se legata al bisogno di venir letti e ascoltati, implica una certa inclusione [...] che miri a valutare solo la scorrettezza dei comportamenti dell'utente accolto. L'altra è una libertà di chiusura a monte, che esclude in nome di una diffidenza arbitraria. Pertanto la questione potrebbe ancora porsi.

Altro Chiudi
CARICAMENTO...