Alfio
Squillaci

bio

Ha collaborato alle pagine culturali di “Avvenimenti”, “La Provincia di Sondrio”, “Il Riformista”, "Linkiesta", “Lettera 43”, “Il Calibro”. Dilettante, ha una forte inclinazione per le lettere francesi, ma non resiste agli energici richiami della vecchia formazione filosofica e alle nuove curiosità nel campo delle scienze sociali. Ha un’aspirazione: catturare il lettore [...] con leggerezza, ma non a discapito del rigore delle fonti e dell’argomentazione.

Altro Chiudi
BIO

Badges

  • 3° Contenuto Gennaio 2015

Ultimi commenti

Pubblicato il 10/02/2017

in: A ciascuno il suo ricordo

Che magica terra quella istriana. Ricordi di mie due estati magnifiche a Rovigno, Lussino, Veglia, Cherso... Sulle tracce anche di Vitaliano Brancati che negli anni '30 si fiondava dalla Sicilia a Abbazia! da dove scriveva le sue "lettere al direttore" (Longanesi). Come hai ragione Federico: gli italiani non conoscono la propria storia. Non ultimo [...] che se il fascismo non avesse sferrato una guerra folle quelle terre sarebbero rimaste italiane (tornate all'Italia nel '18 dopo un secolo sotto l'Austria cui le aveva cedute Napoleone, facendo impazzire di rabbia Foscolo). Non dico delle foibe. Basta leggere le cose che vi ha scritto su Magris. Equilibrate e assennate. Però il silenzio e il clima di ostilità contro i “profughi” giuliano-dalmata nel dopoguerra fu vergognoso (soprattutto da parte della sinistra comunista con la coda di paglia). Colpevoli quegli istro-dalmati di essere stati cacciati dalla propria terra e di essere rimasti incastrati in un ingranaggio assurdo della storia. Ho avuto una cugina acquisita, Nadia che adesso non c’è più, una bellissima “mula” istriana, scappata da Pola, ovviamente ferocemente anti-comunista, che non capiva il mio stare a sinistra. Anche lei prigioniera di una storia subita sulla pelle. Ma quei silenzi comunisti furono insopportabili. Per il resto fai bene a precisare, spiegare, correggere…

Altro Chiudi
Pubblicato il 07/12/2016

in: Il disordine nuovo

Federico, mon semblable, non frère, condivido parola per parola ciò che hai scritto con la lucidità e chiarezza che a me mancano sempre più per via della stanchezza antica e della nuova afflizione in cui sono caduto dopo il voto. Grazie di cuore.

CARICAMENTO...