Il Black Friday solidale è #ilRegalopiùBello dei bimbi di Alice for Children

:
3 dicembre 2019

Un sorriso non si compra ma sicuramente si può fare qualcosa per regalarlo. Oggi parte la campagna #IlRegaloPiùBello di Alice For Children in collaborazione con la piattaforma di crowdfunding GoFundme. Un’ iniziativa solidale, per il GivingTuesday e per il Natale, per sostenere quattro importanti progetti di assistenza sanitaria per più di sessanta bambini che vivono nelle baraccopoli di Nairobi.

Il Giving Tuesday è nato nel 2012 negli Stati Uniti come Donor Day, è la risposta alle giornate di shopping frenetico del Black Friday e del Cyber Monday, #GivingTuesday è un movimento internazionale per un mondo più generoso e solidale, che unisce persone, organizzazioni non profit, scuole, istituzioni e aziende di tutto il mondo con un obiettivo comune: celebrare e diffondere la cultura del dono.

L’idea della campagna #ilRegalopiùBello nasce da uno smartphone di cartone, che i bimbi hanno ricevuto presso l’orfanotrofio Alice Village a Nairobi: grazie ad un laboratorio creativo hanno disegnato e realizzato delle originali eCard natalizie per fare gli auguri di Natale. E così lo smartphone, simbolo del consumismo del Black Friday, ma anche di tutto il resto dell’anno, è diventato un oggetto che unisce Italia e Africa, che racconta le speranze dei bambini e che permetterà agli italiani di entrare in contatto con le loro storie.

Ciò che rende speciale questa campagna è che gli ambasciatori sono quattro giovani volontari e una sostenitrice a distanza dell’associazione stessa, ognuno dei quali raccoglierà fondi per una causa diversa, prova del rapporto di fiducia che Alice for Children da sempre coltiva con i propri sostenitori. «Abbiamo deciso di “metterci la faccia” ed essere portavoci de #ilRegalopiùBello perché crediamo fortemente nel lavoro di Alice for Children per questi bimbi. In Kenia l’assistenza sanitaria è totalmente privata e i bambini che vivono nelle baraccopoli non hanno accesso nemmeno alle cure di base».

Attraverso questa campagna il sostegno arriverà a quattro importanti progetti di assistenza sanitaria: le donazioni serviranno infatti a sostenere la cura di anemia falciforme (15 bimbi), HIV (23 bambini), special cases (malnutrizione, disabilità varie, 21 bimbi) e ustioni gravi (7 bimbi). L’obiettivo della campagna di raccolta fondi è quello di raggiungere 30 mila euro. «L’unico regalo davvero irrinunciabile del Natale 2019 è donare ai bimbi la possibilità di un futuro migliore», spiegano sulla loro pagina i volontari, «per questo ci impegniamo in prima linea chiedendo a tutti di rispondere alla chiamata di questi bambini».

Alice for Children è una onlus che lavora in Kenia da più di 10 anni, sviluppando progetti di scolarizzazione, assistenza sanitaria e alimentare per i bambini che vivono nel degrado delle baraccopoli di Nairobi, spesso costretti a lavorare nel contesto infernale della discarica di Dandora scavando a mani nude tra i rifiuti per meno di un euro al giorno. Con un orfanotrofio, un asilo nido, due scuole primarie e persino una scuola professionale dedicata alla cucina italiana, Alice for Children sostiene più di 2500 bambini e ragazzi.

GoFundMe è la piattaforma di raccolta fondi più grande al mondo. Dalla sua nascita nel 2010 negli USA ha raccolto oltre 6 miliardi di dollari a livello globale per cause sociali, spese mediche e legali, solidarietà. La sezione italiana, aperta nell’agosto 2018, ha permesso a persone e associazioni di raccogliere dal gennaio 2019 ad oggi oltre 7 milioni di euro.

*

 

 

TAG:
CAT: Africa

Nessun commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

CARICAMENTO...