Vaccinarsi o rischiare di morire tra atroci sofferenze? Cosa fa la Smangubria

:
27 Luglio 2021

«Meglio vaccinarsi, o rischiare di morire tra atroci sofferenze?». A porre la domanda retorica è stato Otokar Nusijal, segretario e unico parlamentare del microscopico Partito Socialista Smangubro, alla sessione plenaria del Sabur, la dieta della Smangubria, il 26 luglio. La reazione degli altri parlamentari è stata eterogenea: dai banchi di Aurora Smangubra, partito di estrema destra guidata dalla bionda tabaccaia Orka Dučijć, sono partiti gli insulti, i fischi e i lanci di pietre e bulloni. Da qualche tempo Aurora Smangubra è molto apprezzato dai no-vax smangubri, e la sua leader conta sui voti di costoro (e sul folle appoggio della stampa borghese) per espugnare, alle elezioni amministrative che si terranno in autunno, i municipi della capitale Kapgrado, e degli importanti villaggi di Parku Liosku e Novijgrad.

I parlamentari del Partito Progressista sono rimasti a lungo in silenzio, incerti se applaudire il collega socialista o fischiarlo, per poi decidere alla fine di tacere in modo da non rischiare di spaccare il partito. Gli onorevoli della Lega Feudale sono scoppiati a ridere: una grossa fetta del loro elettorato è no-vax, e il loro segretario Orku Ladraku da settimane denuncia gli effetti di omosessualizzazione e distruzione della famiglia tradizionale provocati dai vaccini, citando lo scoop del quotidiano russo Poddelka.

Incurante del frizzi e dei lazzi, delle ingiurie e dei lanci di cachi (il prelibato frutto simbolo della Smangubria), Otokar Nusijal ha continuato il suo discorso: «I vaccini sono l’unico modo per contrastare con efficacia la pandemia che si è abbattuta sulla Smangubria come sul resto del globo. Più il vaccino circola più muta, più muta più aumenta il rischio che emerga una variante particolarmente insidiosa. Pensiamo alla variante gamma, che secondo gli scienziati sarebbe sorta proprio qui in Smangubria, mentre si celebrava la vittoria della nostra nazionale ai campionati mondiali di catapulta».

In realtà da giorni il governo smangubro cerca in tutti i modi di dimostrare che la terribile variante gamma non avrebbe nulla a che fare con la Smangubria. Purtroppo i servizi segreti della Macedonia del Nord (paese che l’estrema destra smangubra vorrebbe invadere) hanno diffuso un report segretissimo del Ministero della Salute smangubro che dimostra il contrario, e la notizia è stata pubblicata da tutta la stampa nordmacedone, e ripresa da quella serba, bulgara e persino croata. Come reazione Kapgrado ha richiamato il suo ambasciatore a Skopije, e Aurora Smangubra ha chiesto formalmente al governo di invadere la Macedonia del Nord, devastarla, e spargere sale sulle sue rovine.

La variante gamma non è più contagiosa degli altri tipi di Covid-19, però comporta una morte ancora più atroce, e alcuni braccianti smangubri vittima della gamma si sono sparati in testa pur di porre fine all’agonia. Ma a dispetto degli allarmi degli scienziati, e della tremenda morte di molti plebei, a oggi il governo smangubro si è categoricamente rifiutato di imporre regole più severe agli smangubri.

«È tutto un rischio calcolato» ha dichiarato con un sorriso il primo ministro Franu Mihiyluv, che ha studiato nelle migliori università d’Europa e d’America. Purtroppo molti smangubri hanno difficoltà a fare anche i calcoli più elementari, e non sanno calcolare il rischio neanche con la calcolatrice dei loro smartphone. Nelle strade di Kapgrado le taverne e i ristoranti sono pieni come uova, e nessuno indossa la mascherina né all’interno né all’esterno; idem sui tram e sui taxi collettivi. In alcuni quartieri della città le milizie neofasciste Putenzija Novija e Doma Ruka pestano chiunque indossi una mascherina, giacché con la sua condotta il disfattista abbatte il morale e la produttività degli smangubri, sia liberi che schiavi.

Nel corso del suo discorso Otokar Nusijal ha proposto di fornire a tutti gli smangubri vaccinati due volte lo Zelenu Pasuš (passaporto verde), e di vietare ai non-vaccinati l’accesso a taverne, osterie, locande, ristoranti, gastronomie, vinerie, birrerie, trattorie, braciolerie, salsiccerie, bisteccherie, rosticcerie, carnizzerie, cinghialerie ecc. A tali parole la dieta della Smangubria è esplosa, e i parlamentari di Aurora Smangubra hanno ripreso a lanciare contro il collega bulloni, cachi e pietre.

Franu Terug, economista di punta della Lega Feudale e professore a contratto all’Università per corrispondenza di Kapgrado, ha chiesto la parola e ha detto: «Il caro Otokar Nusijal, che da anni accusa il nostro nobile popolo di edonismo e pulsioni di morte, forse non sa che l’economia della Smangubria si basa sulle taverne e le osterie. I centri storici di Kapgrado, di Parku Liosku, di Novijgrad sarebbero vuoti senza le mille taverne e osterie, birrerie e vinerie che a ogni ora del giorno e della notte dissetano gli smangubri e danno lavoro a un botto di gente. Ecco, proporre questo Zelenu Pasuš, questo ridicolo passaporto vaccinale, non significa soltanto schedare i nostri cittadini come nella più bieca tradizione comunista, e discriminarli come neanche i nazisti osavano fare, ma significa azzoppare l’economia. E per che cosa poi? Tutti sanno che il Covid-19, anche nella variante gamma che ha avuto origine in Macedonia del Nord, colpisce al 97% i più anziani, coloro che per definizione sono soliti starsene tutto il giorno a casa, imbacuccati, a guardare fuori dalla finestra pensando ai tempi andati. Io sono una persona molto socievole come tutti sapete, ho molti amici e soprattutto amiche, amiche intime eh eh, e non conosco nessuno, e soprattutto nessuna, che abbia mai avuto problemi con il Covid-19».

Il discorso di Franu Terug è stato interrotto da trionfali applausi. Persino l’ex segretario del Partito Progressista, ora presidente della piccola formazione di destra Smagubria Forte, si è spellato le mani. La dieta della Smangubria ha bocciato la proposta del parlamentare socialista (255 voti contrari, 5 voti favorevoli, 71 astenuti) ed è tornata a discutere la legge sulla riforma della giustizia.

L’inquietante copertina è tratta da Pixabay, granaio di immagini per gli autori poveri.

 

TAG: COVID-19, epidemia, racconti, Smangubria
CAT: Bioetica, salute e benessere

3 Commenti

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

  1. andrea-lenzi 2 mesi fa

    Divertente, ben scritto e didattico…ma gli elettori di Salvini e Meloni non capirebbero, purtroppo
    :-(

    Rispondi 1 0
  2. hector-g-theron 2 mesi fa

    anche nel deserto qualche volta si trovano i fiori, confido che qualche elettore in grado di rinsavire, e vaccinarsi, esista.

    Rispondi 0 0
  3. hector-g-theron 2 mesi fa

    in ogni caso la ringrazio per l’apprezzamento.

    Rispondi 0 0
CARICAMENTO...