Piacentini costruzioni spa, socio Pd, è sul baratro: dichiarato il concordato

:
27 ottobre 2018

Piacentini costruzioni spa, l’azienda modenese socia del Pd nazionale, è sul baratro. Per la spa che fa capo a Dino Piacentini (figura di riferimento anche della ex Piacentini editore, fallita ad agosto 2017 che editava il quotidiano locale Prima Pagina) è stato dichiarato due giorni fa il concordato con riserva.  Ricordiamo che Piacentini costruzioni spa era socio al 40% con il Pd in Democratica srl la società che edita il quotidiano on line dei Dem, Democratica.

Il giudice delegato dal tribunale di Modena per il concordato in bianco è Pasquale Liccardo e il commissario è Augusto Castelfranco. Piacentini costruzioni spa era ed è attivissima nella realizzazione di opere pubbliche modenesi e non. Questa estate ad esempio è stato inaugurato il palazzetto dello sport (comunale) da 1,3 milioni di Palagano (Comune montano di appena 2000 abitanti dove ha sede la spa stessa). Non solo, attraverso il consorzio Coseam, la spa è nella cordata chiamata a realizzare la famosa (e tanto contestata dal Governo M5S) Bretella Campogalliano-Sassuolo. Peraltro Piacentini costruzioni spa è anche proprietaria del 100% (attraverso Spilamberto nord srl) di un’area appena convertita in un piccolo Comune del modenese guidato da un sindaco renziano (Umberto Costantini) che dovrebbe ospitare un maxi polo della logistica utilizzato anche da Amazon.

Giuseppe Leonelli

TAG: Democratica, modena, Pd, piacentini, Piacentini costruzioni
CAT: Editoria, Grandi imprese

3 Commenti

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

  1. lina-arena 1 anno fa
    se Piacentini avesse avuto qualche collegameno con i 5 stelle o con la Lega, apriti cielo ! Qualche procura avrebbe aperto un fascicolo. seguendo la nuona prassi della giustizia politicizzata , alla Violante.
    Rispondi 0 1
  2. gianmario-nava 1 anno fa
    Gentile Lina, vedo che lei è una seguace del metodo Travaglio/Grillo fondato sull'assunto di Padre Pintacuda che il sospetto è l'anticmera della verità. La buona prassi della giustizia politicizzata, se esiste, è nata a sinistra solo perchè la destra aveva perso la presa sulla magistratura ereditata dal fascismo... Io non credo in un disegno collettivo e "politico", credo che ci siano singole persone volta a volta un po' invasate o opportuniste. Gente che monta castelli di accuse fondate sul nulla, tanto l'obiettivo è tenere sotto scacco con indagini e processo non arrivare a sentenza. Io parto dal principio che se Piacentini non è oggetto di alcun fascicolo di una procura è perchè non c'è notizia di reato ovvero non ha fatto nulla di male. Sarà bene che lo pensi anche lei, le consiglio caldamente questo pensiero di radicale cambiamento rispetto a quello che abbiamo visto e sentito in questi anni. Non solo la sua percezione della realtà sarebbe più lucida ma anche la sua posizione politica potrebbe aiutare ad avvicinare il paese allo stato di diritto, unica e vera difesa contro la giustizia politicizzata che lei paventa. Aggiungo che la assoluzione della sindaca Raggi è una bella notizia perchè dimostra il fallimento del metodo Travaglio/Grillo, per il quale ogni azione censurabile è roba da galera, e anche il fallimento di Di Maio che, dopo avere invocato le dimissioni di ogni sindaco del PD perchè il padre del presidente del consiglio faceva il suo mestiere di imprenditore, ha accusato la stampa tutta di essere ignobile per il solo fatto di avere riportato fatti risultati veri in tribunale seppure giustamente non rilevanti dal punto di vista penale. Totale fallimento politico, culturale e, mi permetta, cognitivo. Quanto alla Lega, aveva messo su una banca, fallita con dolo senza che il M5S non se ne accorgesse, e deve una certa cifra ai contribuenti. Veda lei.
    Rispondi 0 1
  3. gianmario-nava 1 anno fa
    Su Violante sbaglia, forse voleva dire DeMagistris? O Woodcock? O Davigo? C'è ampia scelta...
    Rispondi 0 1
CARICAMENTO...