Una graphic novel su Dorando Pietri, l’immenso valore della sconfitta

31 ottobre 2016

Nulla più di queste tavole dipinte dal vento potrebbe raccontare la corsa di Dorando Pietri, il garzone di pasticceria con le gambe storte che perse la medaglia d’oro alla maratona olimpica di Londra del 1908 perché sorretto dai giudici di gara sul traguardo.

“Sir Doyle, who is that young runner?”. Quando Dorando con gli occhi opachi per la fatica sbaglia l’ingresso nello stadio, la regina Alessandra d’Inghilterra chiede allo scrittore Artur Conay Doyle chi sia quel ragazzo col ’19’ sul petto che impiegherà dieci minuti a percorrere gli ultimi cinquecento metri. Attorno a questa scena scolpita nelle sacre scritture dello sport, Luca Ferrara e Antonio Recupero, gli autori della graphic novel ‘Dorando Pietri. Una storia di cuore e di gambe’, costruiscono una narrazione ‘a onde’. Nessuna reverenza per la cronologia ma un alternarsi di sbalzi temporali marcati dai colori cangianti delle vivide tavole firmate da Ferrara. Si parte col grigio dell’atleta crocifisso in un letto d’ospedale con le piaghe viola ai piedi per ritrovarsi a sfrecciare nei ‘quadri’ dorati dal grano della campagna emiliana assieme a Dorando bambino.

Quasi cinematografiche le scene del processo: l’accusa, mai provata, del doping, la squalifica per essere stato aiutato a rialzarsi a favore dell’atleta americano arrivato secondo e il telegramma della regina “ammirata dall’intrepido” italiano tanto da convocare Pietri il giorno successivo allo stadio Olimpico per consegnargli una coppa che vale più dell’oro.

Mesi di ricerca e studio delle fonti, alcune delle quali, spiega lo sceneggiatore Recupero nell’introduzione, “discordanti”, sono serviti per raffigurare con rigore e poesia il ‘valore’ di una delle più luminose sconfitte olimpiche.  Luca Ferrara ha voluto dedicare il libro alle vittime del terremoto del 24 agosto “che sono cadute e devono rialzarsi con l’aiuto di tutti”.

Manuela D’Alessandro

 

‘Dorando Pietri. Una storia di cuore e di gambe’, di Luca Ferrara e Antonio Recupero. Ed. Tunué, 144 pagine, 16,90 euro. 

TAG: Antonio Recupero, dorando pietri, graphic novel, Luca Ferarra
CAT: Fumetti

Nessun commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

CARICAMENTO...