Le mascherine le fornisce la scuola o no? Sembra di sì, oppure sembra di no

:
11 Settembre 2020

Cerchiamo di fare chiarezza, perché anche io come genitore mi sono posto la domanda: le mascherine le fornisce la scuola o no? Perché nel caso fosse no, alla lista delle cose che devono essere pronte per lunedì dovrei aggiungere anche una riserva di mascherine. Vediamo allora le dichiarazioni ufficiali quali sono state. Il presidente del Consiglio il 9 settembre ha detto: “Le mascherine sono distribuite dal governo alle scuole, già i quantitativi sono partiti. Tutti gli istituti scolastici avranno a disposizione le mascherine da distribuire agli studenti e alle studentesse, non solo ai docenti e al personale scolastico. Ne distribuiremo 11 milioni al giorno gratuitamente, chiedetele ai Dirigenti Scolastici”. Anche il ministro dell’Istruzione ha confermato la cosa, tra l’altro le faq sul sito del ministero ci vengono in aiuto: “Sarà la scuola a fornire le mascherine agli studenti e al personale scolastico? Sì, la scuola fornirà quotidianamente le mascherine di tipo chirurgico a tutto il personale e agli studenti, grazie alla fornitura di 11 milioni di dispositivi al giorno messi a disposizione dal Commissario straordinario per l’emergenza”.

Tra le dichiarazioni e il reale però sembra esserci un fossato di mezzo. I problemi sono cominciati a inizio settembre per quelle scuole in cui sono partiti i corsi di recupero. In molte di esse le mascherine non erano state distribuite, e soprattutto ogni scuola sembra procedere per conto suo su questo tema, garantendole al personale docente ma non agli studenti. E adesso che siamo alla vigilia di una delle riaperture della scuola più travagliate della storia italiana nelle chat di classe cominciano a arrivare informazioni che non fanno altro che aumentare la confusione e gli studenti, almeno per i primi giorni di scuola, dovranno portarsi la mascherina da casa.  A sentire le dichiarazioni del premier le mascherine dovrebbero esserci per tutti. Diversi presidi però assicurano che i quantitativi fin qui arrivati sono insufficienti.

Quindi, visto come stanno andando le cose, ho messo una freccia sull’opzione —> portiamole da casa. Va bene, ma quali? Dalla Guida del Corriere della Sera per il ritorno a scuola apprendo che gli esperti dicono che “gli alunni dovranno indossare una mascherina chirurgica o di comunità di propria dotazione”. Di propria dotazione però significa che se la porteranno da casa, e fin qui la cosa è chiara. Mentre quella chirurgica è consigliata in quanto il governo ne distribuirà 11 milioni al giorno come affermato dal premier Conte (per un costo complessivo di 1 milione di euro al giorno). Ma la chirurgica è obbligatoria si o no? Sì, se di quelle distribuite dal governo, quindi se la scuola le distribuisce i bambini dovranno indossare questa, altrimenti se le chirurgiche non fossero disponibili possono essere utilizzate anche quelle di stoffa lavabili. I bambini, comunque, dovranno tenere la mascherina nel corso dei vari spostamenti, arrivati al banco, quando sono a 1 metro di distanza dai compagni possono toglierla.

TAG: 14 settembre, coronavirus, COVID-19, Elementari, governo, istruzione, mascherine, medie, ministro Azzolina, premier Conte, ripartenza, scuola, superiori
CAT: Governo

Un commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

  1. elisabetta 1 settimana fa

    A noi insegnanti di un liceo di Verona la mascherina non è stata data in dotazione durante i corsi di Recupero (PAI) e ai ragazzi è stato detto che le mascherine se le devono portare da casa sempre.AI docenti dovrebbe essere consegnata una scatola da 50 mascherine lunedì 14 settembre.

    Rispondi 0 0
CARICAMENTO...